Fassina: “I servizi pubblici sono a rischio”



«Domani saremo al fianco dei lavoratori alla manifestazione nazionale “Il futuro è servizi pubblici”, organizzata a Roma da Cgil, Cisl e Uil. I servizi pubblici sono essenziali per promuovere i diritti costituzionali, dalla scuola, alla Sanità, dalla sicurezza alla tutela dell’ambiente, dal trasporto pubblico all’assistenza sociale. Il Governo del cambiamento, invece di girare pagina, prospetta ulteriori tagli alla Servizio Sanitario Nazionale e lascia scattare i 2 miliardi di tagli di spesa previsti come clausola di salvaguardia nella Legge di Bilancio 2019. Va invertita rotta: l’obiettivo strategico è il rilancio del welfare universale pubblico». Lo afferma il deputato di LeU Stefano Fassina.

«I servizi pubblici, prosegue Fassina, sono arrivati a condizioni insostenibili, colpiti da almeno due decenni di tagli orizzontali ai finanziamenti, dal blocco del turn-over, dalla precarietà del lavoro e da devastanti esternalizzazioni, fattore di sfruttamento del lavoro e impoverimento delle prestazioni per i cittadini, in particolare quelli con minori possibilità economiche. Per rilanciarli va sbloccato il turn-over, innanzitutto nella Sanità e nella scuola, e vanno rinnovati i contratti con condizioni retributive adeguate. Con la gradualità necessaria, va poi avviato un programma di de-internalizzazione dei servizi sia nello Stato che negli Enti Territoriali», conclude Fassina.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Загрузка...

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 16215 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.