Attualità

Il dramma di un 19enne bloccato in Francia: “Ho provato a tornare in Italia”

David: “Non ho soldi, sono senza casa, mia madre è in pensiero perchè non so come tornare. Sono spaventato, vorrei soltanto tornare a casa mia. Ho un volo prenotato per domenica ma ho paura che venga cancellato anche quello”. L’appello della madre: “Non ce la faccio più, sono pure cardiopatica, chiedo aiuto alle autorità, alle forze dell’ordine, vi prego fatelo tornare a casa. Abbiamo provato a contattare le istituzioni, ma il numero è sempre occupato. Mi rivolgo al ministro Di Maio: accolga la mia preghiera, mi faccia riabbracciare mio figlio”
[CONTINUA]

Attualità

Parla un italiano a Londra: “Qui è un po’ lasciato alle decisioni degli individui”

Paolo Vicari: “Le scuole sono ancora aperte, ma forse a breve potrebbero chiuderle. Alcuni genitori hanno deciso di non mandare i figli a scuola. Johnson forse si è reso conto che la sua strategia iniziale era un suicidio. Siamo preoccupati perchè quando lasci alle persone il compito di autoisolarsi, non è detto che lo facciano. Ancora in giro c’è tanta gente, anche se un po’ meno rispetto al solito. All’inizio i miei colleghi pensavano che magari in Italia la cosa non era gestita bene, ma erano convinti che fosse poco più di un’influenza e l’avevano presa alla leggera. Ora credo stiano capendo il rischio, penso che l’Italia su questo abbia aperto gli occhi a tutti” [CONTINUA]