Sanità, Taverna, M5S: “Prima hanno tolto la salute ai cittadini, adesso si butteranno sui cassamortari”

La senatrice del M5S Paola Taverna, membro Commissione Sanità, è intervenuta ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

Sanità. “Oggi se stai male devi sperare di non stare troppo male perché quando hai la possibilità di scoprire che cos’hai è troppo tardi –ha spiegato Taverna-. Raffaele Cantone definì la sanità la scorribanda della delinquenza. Abbiamo 23 miliardi di sprechi in sanità, di cui 6 miliardi possono essere ricondotti alla corruzione. La gestione della classe politica è stata delinquenziale. La prossima sacca di potere sarà quella dei cassamortari, perché dopo la salute c’è rimasta la morte, quindi andranno in quella direzione per trovare nuove fonti di guadagno. Questa è una battuta, ma la situazione è davvero drammatica. L’obiettivo degli attuali governi è trasformare la sanità pubblica in privati. Il ministro Lorenzin, quando si parlava dei tagli importanti alla sanità, sosteneva che qualunque soldo fosse stato tolto al SSN sarebbe stato rinvestito in sanità o in ricerca. Non è stato rinvestito nulla. Dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza e prendersi le sue responsabilità”.

Olimpiadi 2024 a Roma. “Il M5S ha ben chiare quali sono le priorità per Roma, che sta soffrendo e non è pronta ad ospitare le Olimpiadi –ha affermato Taverna-. Noi abbiamo detto che si può fare un referendum e ascoltare la popolazione. Io personalmente posticiperei le Olimpiadi e le farei solo dopo aver risollevato Roma, risolvendo i problemi quotidiani”.

Fonte: Radio Cusano Campus

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*