Regione Lazio

40 feriti per bus contro albero a Roma

Non c’è pace per gli utenti del trasporto pubblico della capitale, sempre più tartassati da incidenti e disservizi vari che nella migliore delle ipotesi creano disagi, mentre nella peggiore mettono a rischio l’incolumità dei cittadini. Lo afferma il Codacons, commentando quanto avvenuto oggi a Roma, dove un bus si è schiantato contro un albero su Via Cassia mentre la stazione metro Furio Camillo è stata chiusa al pubblico per problemi alle scale mobili. [CONTINUA]

Cronaca

Nocera Inferiore. 4 denunce per gestione rifiuti non autorizzata

Nocera Inferiore (SA). Nel corso di finalizzati servizi per il contrasto degli illeciti sversamenti da parte di imprese operanti a ridosso delle arre attraversate dal fiume Sarno e dei suoi affluenti, i Carabinieri del N.O.E. di Salerno hanno denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria il legale rappresentante ed il responsabile tecnico di un’officina meccanica di autoveicoli pesanti. Gli stessi si sono resi responsabili, in concorso, di “attività di gestione di rifiuti non autorizzata allo stato liquido”. [CONTINUA]

Cronaca

Filippo Roma: “Non mi era mai capitato di rischiare di essere linciato”

Filippo Roma: “Se tu racconti un misfatto che racconta il M5S, anziché prendersela con l’esponente del M5S che ha tradito i propri valori se la prendono col giornalista. Berlusconi? Io posso andare una mattina a intervistare Berlusconi, ma nel momento in cui faccio una cosa del genere quella cosa non va in onda. E’ come se venissi a casa tua e iniziassi a sputare per terra nel tuo salotto, tu mi cacceresti via. Detto ciò, io Berlusconi non l’ho mai votato in mia, non m’è mai piaciuto, però se c’è un editore liberale è proprio lui. Non è che la sera Berlusconi mi chiama e mi dice: vai a rompere le palle ai 5 Stelle. Noi non conosciamo lui e lui non conosce noi, ci ignoriamo. Questo ci permette di fare inchieste su tutti i partiti, io sono andato a rompere le scatole anche a Barbareschi che era un esponente del PDL. Chiaramente non potrei andare a fare un’inchiesta sulle olgettine. Quando mi tolgo il vestito delle Iene divento un’altra persona, nella vita reale sono molto diverso rispetto a quello che vedete alle Iene. Se con Le Iene si acchiappa? La tv ti fa acchiappare anche se sei un cesso. Una cosa pesante è quanto ti fermano per strada e ti raccontano della fontanella di casa che non funziona o del vicino rumoroso” [CONTINUA]

Gianfranco Rotondi
Cronaca

Rotondi (FI): “Conte democristiano? Per la prima volta ha rivendicato la cultura democristiana”

Rotondi (FI): “In Italia c’è un ceto politico che si è formato nei talk show violenti e sa fare solo campagna elettorale. Quando uno propone un modo di essere diverso inizialmente viene escluso dalla macchina mediatica, poi dopo un po’ comincia ad attrarre interesse e alla fine può prevalere. I giornali, la rete ascoltano solo il Paese incazzato. Quindi questo Paese incazzato parla da solo. Il Paese che non è incazzato vale il 75% a livello elettorale. A Conte ho consigliato di parlare con Renzi e Berlusconi perché solo una nuova stagione di unità nazionale può difendere il nostro Paese. Sarebbe un errore buttare l’esperienza berlusconiana nelle fauci del sovranismo anziché spenderla in una nuova fase di unità nazionale” [CONTINUA]