Torre Maura, Bettini (PD): “Pd e la sinistra hanno perso la capacità di stare in trincea”

Goffredo Bettini



Goffredo Bettini, autorevole esponente del PD e braccio destro degli ex sindaci di Roma Rutelli e Veltroni, è intervenuto ai microfoni de “L’Italia s’è desta” condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

Sulle proteste dei residenti contro i rom al quartiere Torre Maura a Roma

“Noi con le giunte Rutelli e Veltroni abbiamo affrontato sempre queste vicende con umanità –ha affermato Bettini-. L’approccio conta molto, conta molto l’empatia con le persone che soffrano. Abbiamo sempre avuto in testa i diritti dei rom di vivere in maniera dignitosa, inserita nella società, e dall’altra parte però i diritti dei cittadini di vivere nella sicurezza, nell’ordine e di poter avere un’esistenza decorosa e sicura anche nei quartieri più disagiati. Se oggi un esponente del Pd va in queste periferie viene cacciato? Questo accade perché il Pd e la sinistra nel corso di questi anni hanno perso la capacità di stare in trincea, nel fango della vita. Abbiamo concentrato le nostre forze sul governo, abbiamo anche governato meglio degli altri, ma non siamo riusciti a mantenere quelle forme di rappresentanza e l’obiettivo di accorciare le distanze tra chi ha troppo e chi ha troppo poco, questo ci ha allontanato dai cittadini”.

Sul PD di Zingaretti

“E’ un modello originale di partito che lo stesso Zingaretti ha affermato nelle sue amministrazioni. Io ho formato molti dirigenti in questi anni e forse Nicola Zingaretti è la persona a cui ho dedicato più tempo. Sono stato coordinatore nazionale del Pd ai tempi di Veltroni, però fu un’esperienza breve perché poi Veltroni si è dimesso e il Pd è diventato un’altra cosa. Poi non ho più avuto nessun incarico istituzionale e politico. Quando si parla di ditta, io ho vissuto in totale isolamento rispetto alla ditta. Sono stato molto tranquillo, ho cercato di influenzare la politica del Pd con le mie idee.

Quando è arrivato Renzi io ci ho creduto molto, ma poi quando è andato al governo ha cambiato totalmente registro nel suo rapporto con il Paese e da lì sono arrivati i guai. Zingaretti ha accolto Landini nella sede del Pd, mi fa molto piacere vederli assieme. Non esiste una sinistra che non si fondi sul mondo del lavoro. Io ritengo che Landini sia un dirigente sindacale molto innovativo, lo ritengo più pragmatico, flessibile e concreto di altri dirigenti del passato. Landini ha parlato di patrimoniale, questa non è una parolaccia. Mi sembra una subalternità ridicola quella di avere sempre questo eccesso di correttezza di linguaggio rispetto ai temi fiscali, un eccesso di realismo. Roosvelt, che non era affatto un comunista, per evitare la crisi del suo Paese portò il prelievo fiscale nelle fasce più ricche e nei patrimoni più grandi fino all’80%.

Noi riteniamo che sia oggi un provvedimento non opportuno, ma sicuramente non possiamo sentire questo chiacchiericcio inconcludente e ripetitivo che non permette mai di affrontare i problemi in modo serio e sobrio. Oggi non è necessaria una patrimoniale, ma è sicuramente necessario un fisco più progressivo. E’ tornato il PD? Lo spero. Renziani preoccupati perché il Pd si sposta troppo a sinistra e lascia scoperto il centro? Nella società italiana il centro già siamo noi perché quelli che sono contro di noi non sono affatto centristi, ma sono estremisti, sia il M5S con un estremismo anti-politico sia la Lega con un estremismo di destra”.

Sulla Lega di Salvini

“La Lega di Bossi era un partito popolare che lavorava per il separatismo, ma non esprimeva una visione organicamente di destra. Ricordo che governammo con l’Ulivo insieme a Bossi per un certo periodo di tempo. Salvini è la destra nazionale, è il sovranismo di Orban, il pensiero politico della Le Pen, è simile a quello che accade in Turchia con Erdogan e in Russia con Putin. Credo che le forze di sinistra e grandi parti di moderati italiani e anche di conservatori non vogliono questo e sono fiducioso che il PD possa fare delle alleanze”.

Fonte: Radio Cusano Campus

 
Il Tabloid Network
Gruppo Pubblico · 158 membri
Iscriviti al gruppo
In questo gruppo potrai leggere gli articoli dei vari web magazine del network Il Tabloid.
 
Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.