Iniziato lo sgombero nell’immobile occupato in Via Carlo Felice

sgombero via carlo felice



Ha preso il via la fuoriuscita volontaria e assistita dall’immobile occupato di via Carlo Felice 69. Le persone in condizione di fragilità verranno accolte e supportate con percorsi di inclusione grazie alle risorse e agli strumenti messi a disposizione dalla società Sidief Spa (proprietaria dell’immobile), dall’Ater per la Regione Lazio e dal Dipartimento Politiche Sociali di Roma Capitale. Tutti gli interessati hanno già sottoscritto un progetto di inclusione sociale. Per tutta la durata delle operazioni sarà presente la Sala Operativa Sociale di Roma Capitale, che svolgerà azione di mediazione e di supporto.

Percorso pianificato con Comune, municipio e regione

Le strutture in cui si trasferiranno le persone garantiranno ai minorenni la continuità scolastica e a tutti la continuità con il proprio ciclo di vita. Il percorso è stato pianificato al termine dei colloqui effettuati presso il Municipio I e grazie al coordinamento del Dipartimento Politiche Sociali di Roma Capitale. Un lavoro che si è sviluppato sulla base del censimento e di un’analisi caso per caso delle persone e dei nuclei.

Regione Lazio e Roma Capitale avevano promosso nei mesi scorsi questo tavolo di lavoro con Municipio I e proprietà dell’immobile per ricercare una soluzione condivisa ed efficace al fine di garantire la legalità e il rispetto dei diritti delle persone.

Lo riferiscono in una nota congiunta Regione Lazio e Roma Capitale.

1 Trackback / Pingback

  1. Sgombero Via Carlo Felice, al termine delle operazioni la Sidief inizierà i lavori di messa in sicurezza

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.