Barbaro: “Michetti-Matone, finalmente abbiamo le carte in regola per fare bene”

Il senatore Barbaro



“Roma era un appuntamento fondamentale, sono molto felice per Michetti e sono convinto che riuscirà a far valere  la sua conoscenza della città e la sua competenza amministrativa. Avevamo bisogno di dimostrare unità d’intenti e sintonia agli elettori, l’abbiamo fatto e ora abbiamo tutte le carte tutte in regola per fare bene”. Lo ha dichiarato in un’intervista a iNews24.it il senatore di FDI, Claudio Barbaro, che ha poi proseguito: “Era molto importante dare un segno di unità per quel che riguardava la coalizione di centrodestra, anche perché protrarre ulteriormente questa partita avrebbe creato un danno enorme sia per i cittadini che per la coalizione stessa. C’era l’urgenza di partire il prima possibile, e ora grazie a questa gran bella accoppiata “Michetti-Matone”, dobbiamo assolutamente sfruttare questa finestra elettorale per dimostrare al Paese che il centrodestra sa governare. L’abbiamo già fatto vedere in tante regioni e ora vogliamo farlo nelle anche principali citta italiane”.

Sulla proposta di federazione lanciata da Matteo Salvini

“A parte che, per quanto riguarda gli aspetti formali, non sono bene precisati né i contorni né il perimetro di questa operazione; detto ciò, per noi rimane un fatto riconducibile ad altre organizzazioni politiche che stimiamo e con cui abbiamo rapporti di coalizione su tutto il territorio, ma che non ci coinvolgono direttamente. Poter esprimere un giudizio, quando ancora non è stata spiegata né la precisa portata giuridica dell’operazione, né attraverso quali strumenti dovrebbe essere portata avanti, non è semplice”.

Sull’ipotesi che la federazione sia un modo per frenare l’ascesa di Giorgia Meloni all’interno della coalizione

“Personalmente non voglio nemmeno prendere in considerazione un’ipotesi del genere, perché significherebbe praticare dell’autolesionismo all’interno della coalizione di centrodestra. Sono invece convinto che si tratti di un tentativo da parte di Lega e Forza Italia per cercare di organizzare e indirizzare meglio l’azione politica del centrodestra all’interno del governo Draghi, almeno finché questa esperienza durerà”.

Parlando del governo Draghi

“Possiamo dire che un pizzico di discontinuità con il precedente governo c’è stata, però ancora siamo ben distanti dal raggiungere degli obiettivi apprezzabili, soprattutto per quanto riguarda alcuni aspetti della vita del Paese, e mi riferisco in particolare ai ristori e a tutte quelle che sono le rispettive esigenze del quadro produttivo italiano, ovvero il settore che più di tutti ha patito e continua a subire i danni di questa pandemia e della crisi che ne è scaturita”


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.