Scanzi: “La foto che vedete è la prima pagina di Libero di stamani”

libero



Così Andrea Scanzi sulla sua pagina Facebook:

Ogni mattina, quando mi arrivano le notifiche di Google Alert, constato con divertimento come tutti i “giornali” fasci mi dedichino ogni giorno articoli tanto fantasiosi quanto deliranti.
Di questa galassia fascia fanno parte giornali morti e siti infinitesimali dai nomi assai buffi, tipo L’Intellettuale Demente, Il Primato Mononeuronale, Il Becco, La Voce di Hitler, Vietato Pensare e Il Secolo dei Fasci.

Una mandria di siti razzisti e citrulli che, messi insieme, non arrivano a mille lettori

Ovviamente il “giornale” che più mi insulta è proprio quello che si chiama con involontaria autoironia Libero. Sono fantastici.
Questa perla contemporanea, che ogni mattina raschia il fondo della sugna, stamani ha avuto il coraggio di fare un titolo del genere. Una roba così vomitevole che, se solo Goebbels fosse ancora vivo, gli direbbe probabilmente di non esagerare.
Ecco: l’idea, anzi la certezza, che giornali così mi detestino e inseguano pietosamente la mia attenzione pur di raccattare per rimbalzo un po’ di traffico, mi rassicura il giusto: se gente così mi stimasse, mi preoccuperei parecchio!

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 21427 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.