Gasparri: “Il libro di Renzi? Lo venderò sulle spiagge quando sarà ridotto alla fame”

Maurizio Gasparri è intervenuto questa mattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano.

Sul Movimento Cinque Stelle: “A Roma si è giunti al record assoluto di inefficienza. E’ come se il sindaco non ci fosse affatto. E in effetti non c’è. Nella Capitale c’è una crisi progressiva delle aziende municipalizzate che hanno una situazione finanziaria molto pesante che andrebbe governata e affrontata. Abbiamo un vuoto totale per cui penso che non ci sia da rimpiangere Marino, ma ci sia da preoccuparsi. La Raggi si dovrebbe fare un esame di coscienza e prendere atto di non essere adatta. E’ come se io mi trovassi in una sala operatoria con un bisturi in mano. Il caso della Raggi è un caso veramente grave. Questa è gente inadeguata a fare qualsiasi cosa, i grillini non sanno nulla. Pensate a Di Maio, che ha telefonato al centralino dell’ambasciata francese per chiedere soccorso per gli incendi. Aveva parlato col centralino, potrebbe andare a lavorare in un call center e in Italia si pensa che potrebbe fare il Presidente del Consiglio. Vi assicuro che non vedremo mai un giorno di questa natura. Uno che chiama un centralino e poi dice di aver contattato la Francia. Vi assicuro che Di Maio Presidente del Consiglio non lo vedremo mai. Ma chi lo vota? Di Maio non diventerà mai presidente del consiglio. E’ uno da Striscia la Notizia”.

Sul libro di Renzi: “Non lo leggerò mai. Vi posso mandare immagini delle mie librerie piene di libri densi di contenuti. Non vedo perché dovrei leggere un libro cui poi hanno messo la firma di Renzi. Non l’ha scritto lui, avrà raccontato le sue pagliacciate a qualcuno che poi ci ha scritto un libro. Non vale la pena leggere Renzi, nemmeno le intercettazioni del padre. Renzi ha fatto danni all’Italia, ma ormai è stato archiviato, è in un regresso costante ma inesorabile”.

Sullo Ius Soli: “Non verrà mai approvato. Li abbiamo battuti e li batteremo. Gentiloni è stato messo in ginocchio dall’opposizione intelligente di Forza Italia. E ora lo sconfiggeremo totalmente. Con i testi dello Ius Soli possono iniziare a fare i coriandoli per il prossimo carnevale. La legge non si farà in autunno, è impossibile che si faccia. Sarebbe stato un atto di follia. Lo abbiamo battuto con la nostra determinazione”.

Sul caso Regeni: “Il dramma di Regeni ha una genesi in Inghilterra, perché dei professori musulmani di Cambridge mandarono Regeni in Egitto per una ricerca. Pignatone, il procuratore della Repubblica di Roma, si è recato in Egitto per svolgere questa indagine. Poi si è recato a Cambridge, nel cuore del sapere occidentale. Lì alcuni professori si sono rifiutati di rispondere alle domande della Procura di Roma. Perché non contestiamo questo atteggiamento? Perché Pignatone è stato così inerte e pavido in Inghilterra? Si è fatto sbeffeggiare, non è stato in grado di farsi rispettare in Inghilterra. A Cambridge ci sono dei professori musulmani che non rispondono ai magistrati italiani, questo è assurdo. Su questo Pignatone dovrebbe essere sentito pubblicamente. Dov’è l’audacia della Procura di Roma?”

In chiusura ancora una battuta sul libro di Renzi: “Lo venderò sulle spiagge quando sarò ridotto alla fame. Ma non se lo comprerebbe nessuno, quindi farei meglio a vendere i bomboloni”.

AUDIO http://www.tag24.it/podcast/maurizio-gasparri-libro-di-renzi/

Fonte: Radio Cusano Campus

I video del giorno