On.Nesci, M5S: “Piano del governo per il sud? Un misero e inutile credito d’imposta non risolve i problemi del meridione”

Dalila Nesci, vicepresidente della commissione delle Politiche Ue, è intervenuta ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

“Nella legge di stabilità c’è un piano per il sud –ha affermato Nesci-. Si tratta di un misero credito d’imposta per l’acquisto di beni strumentali da parte di imprese del sud con coperture economiche non certe. Il governo utilizza coperture che non esistono o comunque non sono assicurate. Ovvero il rimanente dei fondi europei non spesi 2007-2013 e i nuovi fondi europei. Non è detto che poi l’Europa li rimborsi all’Italia, perché non è detto che accetti l’uso che se ne fa. Questi fondi quindi potrebbero non esserci, l’Italia li anticipa facendo debito. Per noi va anche bene fare debito, ma per cose come il reddito di cittadinanza. Il credito d’imposta secondo noi non aiuta il sud. E’ uno sconto fiscale sull’acquisto di beni strumentali. Per il meridione non funziona perché molte imprese non hanno proprio la liquidità per comprare questi beni. Ciò che serve al sud è una boccata d’ossigeno azzerando totalmente tasse come l’Irap e l’Imu. Per fare questo noi abbiamo proposto coperture solide: trovare 600 milioni dagli interessi sui finanziamenti che ricevono le banche. Per una volta si utilizzerebbero le banche per dare ossigeno ai cittadini. I fondi europei al sud non vengono spesi perché in genere è la politica che non riesce a spalmarli sul territorio per progetti che abbiano una ricaduta sociale”.

Fonte: Radio Cusano Campus

I video del giorno