11 dicembre 2016

Fiumicino – Futuro ancora incerto per gli ex lavoratori Alitalia

Siamo arrivati a un mese scarso dalla fine degli ammortizzatori sociali ed attualmente nessuna concreta risposta da parte del Governo.

L’unica triste realtà è che le Istituzioni ci hanno abbandonato. Disatteso il famoso Lodo Letta, che doveva garantire la ricollocazione dei lavoratori  licenziati tramite l’agenzia Italia Lavoro. Oggi noi viviamo come fossimo su un orlo di baratro ,le nostre famiglie rischiano di “cadere” in mezzo ad una strada . Gridiamo ,parliamo ,scriviamo però sembra di essere invisibili ,nessuno ascolta nessuno risponde. Ancora oggi attendiamo un segno ,un gesto, un qualsiasi cenno anche dal Sindaco Montino e dall’Assessore Anselmi , in merito ad un ordine del giorno presentato mesi fa da alcuni consiglieri della maggioranza ,votato ed approvato dallo stesso Sindaco.

Sappiamo benissimo che la soluzione al problema non dipende ne dal Sindaco di Fiumicino ne dal suo Assessore al lavoro ma vorremmo almeno sapere pubblicamente quali azioni in merito hanno svolto fino adesso e qual’è il pensiero attuale del Governo . Quello che accadrà se non si interviene in tempi rapidissimi è la mancanza di reddito per queste migliaia di famiglie sopratutto quelle residenti in prossimità dell’aeroporto e che vedrà drammatiche ricadute per il comune di Fiumicino e Roma.  Abbiamo il diritto di sapere.

In questi giorni abbiamo notato come gli articoli dei giornali online locali vengono letti dai politici i quali rispondono spesso e quindi sappiamo che questo appello arriverà sicuramente al Sindaco Esterino Montino ed All’Assessore Annamaria Anselmi. Attendiamo notizie, anche il silenzio sarà considerato come una risposta. Chiediamo attenzione alle nostre famiglie, attenzione a chi è stato cacciato via dal mondo lavorativo senza avere nessuna colpa.

Maurizio Zoppi e Alessandro Sabbatini
ex Lavoratori Alitalia Lai