8 dicembre 2016

Denti sani: ecco i miti da sfatare secondo il dentista

Siete sicuri di sapere tutto sull’igiene dei vostri denti? Abbiamo chiesto aiuto al Dott.Malacrinò, dentista a Milano, per fare un po’ di chiarezza. 

Fin da piccoli ci insegnano le regole base e le buone abitudini per prenderci cura dei nostri denti in maniera corretta: utilizzare spazzolino e filo interdentale mattino e sera, andare dal dentista almeno una volta all’anno per fare una pulizia profonda, ecc.. ma siamo certi di sapere tutto quello che è importante per avere denti sani e belli? Grazie ai consigli del Dott. Malacrinò, Responsabile del centro milanese Sanident, abbiamo indagato quali sono le credenze popolari sbagliate degli italiani in fatto di cura di bocca e denti.

  1. Il trattamento di sbiancamento non è pericoloso per i denti.

“I prodotti utilizzati per lo sbiancamento sono perossido di idrogeno e perossido di carbamide che agiscono insieme per eliminare macchie e variazioni di colore dello smalto, ma sono anche molto aggressivi, per cui è fondamentale la consulenza di un dentista qualificato: i kit fai-da-te possono rendere il dente ipersensibile, un fastidio molto difficile da trattare una volta innescato il processo. Inoltre, questo trattamento estetico non funziona su otturazioni e capsule quindi senza l’aiuto di un dentista rischiate di creare più danni di quelli che avevate in partenza.

  1. Non bisogna otturare le carie sui denti da latte.

Sbagliatissimo! I denti da latte sono la base dei denti permanenti e non bisogna rischiare di inficiarne la salute solo perché tanto sono destinati a cadere. I bambini dovrebbero abituarsi alla figura del dentisti a partire dal compimento del primo anno d’età, effettuando controlli periodici per accertarsi che non si sviluppino carie potenzialmente dannose e dando la possibilità al piccolo di affrontare le visite con serenità. Una buona pratica è quella della sigillatura dei molari: questi denti sono molto importanti per lo sviluppo di una corretta dentizione e masticazione e i bambini spesso faticano a seguire un’igiene orale corretta; in questo modo si applica una pasta che chiude i solchi dei denti rendendo più omogenea la superficie semplificando lo spazzolamento quotidiano. 

  1. Le gengive rosse o irritate non sono un problema.

Sono pochi quelli che si rendono conto dell’importanza di avere gengive sane, ma in realtà non è un problema da poco: dalla salute delle gengive dipende la stabilità dei denti e se si presentano rosse o irritate significa che si sta verificando un accumulo di batteri che alla lunga può diventare problematico.

Le cause possono essere diverse, ma proprio per questo è necessario parlare con professionista che faccia una valutazione reale delle condizioni della bocca e suggerisca le pratiche migliori da mettere in atto.