Roma, “Nuova Ostia non si tocca”, striscioni di CasaPound contro sgomberi case Armellini

Roma, "Nuova Ostia non si tocca", striscioni di CasaPound contro sgomberi case Armellini



“A meno di una settimana dal prossimo consiglio straordinario, che si terrà presso l’aula consiliare del X Municipio, abbiamo voluto ricordare all’amministrazione comunale, con questa azione, che Nuova Ostia non si tocca”. Queste le dichiarazioni di Carlotta Chiaraluce, coordinatrice di CasaPound nel X Municipio di Roma.

Chiaraluce: “Chiesto consiglio straordinario per discutere l’emergenza”

“Siamo stati i primi, tre anni fa, a reperire documenti e informazioni riguardo il contezioso tra la proprietà Armellini e il Comune, quando lo stesso Comune negava l’esistenza del contenzioso. Dopo l’ennesima condanna del TAR che impone al comune il rilascio degli immobili entro febbraio lasciando così in mezzo a una strada 1042 famiglie, non si può più aspettare. Per questo Giovedì 6 CasaPound, assieme ai consiglieri di FDI, ha richiesto un consiglio straordinario per discutere di questa emergenza a cui invitiamo tutti i residenti di Nuova Ostia a partecipare.

Il nostro consigliere Luca Marsella presenterà un documento per chiedere la requisizione degli appartamenti da parte del comune. Quei consiglieri che non lo voteranno si assumeranno la responsabilita di sbattere in strada 5000 persone facendo così esplodere una bomba sociale. Conclude infine Chiaraluce – Il tempo delle chiacchiere é finito, ora l’amministrazione deve trovare la soluzione tutelando queste famiglie truffate dal malaffare di cui lo stesso comune è stato protagonista in questi 50 anni”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.