Sentenza per il piromane 64enne che appiccò il fuoco nella pineta di Castel Fusano



Lo scorso anno la pineta di Castel Fusano fu duramente colpita dagli incendi dolosi appiccati in diversi punti e diversi periodi. In questi giorni è arrivata la sentenza che ha condannato il piromane 64enne che appicco l’incendio con inneschi preparati ad hoc che hanno provocato dei danni enormi ad uno dei polmoni verdi del litorale e habitat di tanti animali che sono rimasti bruciati.

Sentenza al piromane di Castel Fusano

La sentenza del Tribunale di Roma nei confronti di Romano Mancini, 64enne arrestato per gli incendi nella Pineta di Castel Fusano è di 4 anni. Ricordiamo che l’uomo fu catturato dai carabinieri in flagranza di reato proprio mentre stava appiccando il fuoco in pineta.

Daniele Diaco, presidente della commissione ambiente ha commentato così su Facebook:

4 anni di reclusione al piromane di Castel Fusano.
È questa la sentenza emessa dal Tribunale di Roma nei confronti di Romano Mancini, il 64enne arrestato con l’accusa di incendio boschivo.
Nell’estate 2017 l’uomo fu colto in flagranza dai carabinieri mentre appiccava il fuoco nella pineta a pochi chilometri da Ostia.
Un atto vile, finalizzato a danneggiare una delle più belle Riserve Naturali del centro-Italia.
Lieti che il malfattore sia stato assicurato alla giustizia.

Informazioni su Emanuele Bompadre 11158 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*