Cerveteri, chi si accorge dei rifiuti in campagna elettorale, e chi ha raddoppiato le percentuali di riciclo

La gestione responsabile dei rifiuti non è uno spot da campagna elettorale, ma un lavoro costante e quotidiano nel rispetto dell’ambiente, della salute dei cittadini e della città stessa. Questo bisognerebbe spiegarlo a quei candidati che oggi, a una settimana dalle elezioni, dopo il più totale disinteresse dimostrato nei confronti di Cerveteri per cinque anni, si ergono a paladini dell’ambiente e del decoro urbano.
Sappiamo che ormai tutti hanno uno smartphone collegato ai social network e fare un post su Facebook o un articoletto alla Stampa locale è molto più facile che avanzare proposte concrete a favore della città e dei cittadini.
Alessio Pascucci, sindaco uscente e candidato sindaco per i prossimi 5 anni di amministrazione, ha dimostrato insieme a tutta la squadra di ESSERCI di saper affrontare con efficacia il problema della gestione dei rifiuti. In soli 6 mesi è stata raddoppiata la percentuale di rifiuti differenziati avviati al riciclo e esteso il servizio di raccolta porta a porta al 100% del territorio.
Questi sono fatti. Tutto il resto sono chiacchiere pre-elettorali.
Non si amministra la città né con le parole né con i social network: occorre impegno concreto. Quello che Alessio Pascucci ed ESSERCI hanno già dimostrato, affrontando e superando mille difficoltà e ostacoli di percorso. Oggi Cerveteri può contare su un sistema di gestione dei rifiuti efficiente, sostenibile, trasparente e vantaggioso sia per l’ambiente che per le tasche dei cittadini. E anche questi sono fatti, non promesse elettorali.
Per questo crediamo che sia indispensabile continuare sulla buona strada con Alessio Pascucci e con ESSERCI2.0.

Governo Civico per Cerveteri
Verdi
Anno Zero
Futuro Democratico
La Voce dei Consumatori per l’Europa
Noi per Cerveteri
Frazioni per Pascucci Sindaco

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*