Andrea Scanzi: “Tollerare questi toni e questi contenuti è diventato inaccettabile”

tollerare



Così Andrea Scanzi sulla sua pagina Facebook:

Un paese normale si segna questi nomi, li va a prendere a casa e li sbatte in galera per almeno due o tre anni. E fa lo stesso con chi dice le stesse cose su giornali e tivù. Tollerare questi toni e questi “contenuti”, con la scusa che “il web è libero”, è diventato inaccettabile. Oltretutto questi devastati neuronali sono dei casi umani che, se fossero sequestrati, se la farebbero sotto dopo due minuti, perché a tutt’oggi l’esperienza più rischiosa che hanno provato nella vita è stata fare la fila per ottenere per primi un Big Mac.

Eunuchi patentati

E mi fa vomitare che, in mezzo a questa cloaca massima, ci siano tante donne. Da vomito. Denuncia, condanna, galera. Vedrai che dopo imparano, questi fenomeni.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 21427 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.