Ancora razzismo negli stadi. Oggi è toccato a Mario Balotelli durante il match Verona-Brescia

The reaction of Brescia's Mario Balotelli to Hellas Verona's supporters racist chants during the Italian Serie A soccer match Hellas Verona vs Brescia Calcio at Bentegodi stadium in Verona, Italy 3 november 2019. ANSA/SIMONE VENEZIA



Forse sbagliamo a dedicare anche soltanto qualche riga, sul nostro giornale, e qualche minuto della nostra domenica a questi pseudo tifosi, che si vestono con i colori della propria squadra del cuore, e anziché onorarli, li riempiono di vergogna, dando sfogo alla loro ignoranza e imbecillità sugli spalti di qualche stadio. Ma il nostro è solo dovere di cronaca.

Ululati razzisti nei confronti di Mario Balotelli

Ieri abbiamo raccontato di quello che è accaduto all’Olimpico di Roma, durante la gara Roma-Napoli, sospesa per qualche minuto dall’arbitro Rocchi per i cori razzisti indirizzati a Napoli e i napoletani.

Oggi siamo a Verona, stadio Bentegodi. Si gioca Verona Brescia, e l’arbitro Mariani, si vede costretto a sospendere nuovamente una partita, per tre minuti, per i cori razzisti dei tifosi di casa verso Mario Balotelli.

Partita sospesa per qualche minuto

Il giocatore ha minacciato più volte di abbandonare il terreno di gioco, ma è stato poi convinto a rimanere dagli abbracci dei suoi compagni di squadra e di quelli avversari.

Per la cronaca, il Verona ha vinto, sul campo, gli stupidi anche questa volta perdono, in dignità e onore.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.