Nanni: “Rifiuti: Raggi venga a vivere a Roma Est”



“Anche questa notte i cittadini di Roma Est hanno potuto respirare le
piacevoli esalazioni provenienti dal sito di Rocca Cencia e di questo
ringraziano la Sindaca Raggi ed i 5 Stelle”. Così in una nota Dario
Nanni Consigliere del VI Municipio e coordinatore per Roma e provincia
di Italia in Comune. “Tutti ricordano le manifestazioni e le promesse
fatte dai 5 Stelle rispetto alla chiusura di Rocca Cencia. Chiusura che
secondo i 5 Stelle sarebbe avvenuta nell’estate del 2016 con
l’insediamento della giunta grillina. Scadenza che venne rinviata alla
fine del 2016, poi nuovamente rinviata al 2017, fino ad un atto votato
in aula in cui i grillini ne hanno garantito la chiusura entro dicembre
2019”, prosegue Nanni.

“Inutile dire che ormai la credibilità di questa amministrazione è come
quella di chi va in giro con le banconote da 7€. I cittadini sono
esausti di chi per anni, prima all’opposizione ed oggi al governo, ha
speculato su questa vicenda, tanto più considerando che la situazione
già grave, negli ultimi mesi è peggiorata. Con molto piacere – continua
Nanni – abbiamo accolto la chiusura del Tmb Salario, che andava dismesso
prima e che, è bene ricordarlo, ha cessato di esistere solo a causa di
un incendio e non per volontà della Raggi e dei 5 Stelle. Probabilmente
però qualcuno ancora non ha capito, dopo più di tre anni, cosa vuol dire
vivere a Finocchio, nella Valle Borghesiana, a Castelverde, a Villaggio
Prenestino, a Ponte di Nona, a Colle degli Abeti, a Pratolungo Casilino,
ad Osa tanto per citare i quartieri più vicini al sito Rocca Cencia”.

“Non hanno la minima idea di cosa vuol dire non poter respirare
normalmente, non poter aprire le finestre, non poter asciugare i panni
dalle finestre o sui balconi e sopportare ogni giorno il transito, lo
smog e il rumore di centinaia di camion. A questo punto – conclude Nanni
– invito pubblicamente la Raggi, i suoi assessori e la maggioranza
grillina a venire a vivere per qualche giorno nei quartieri di Roma Est,
così, forse, capiranno il degrado e l’inquinamento in cui sono costretti
a vivere gli abitanti di questo quadrante della Capitale”.

Lo comunica in una nota l’Ufficio Stampa di Italia in Comune.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.