Elexos Spa di Rieti, interrogazione a Di Maio



Il Ministro dello Sviluppo Economico Di Maio convochi un nuovo tavolo sulla Elexos Spa di Rieti affinché si trovi una soluzione per evitare i licenziamenti e garantire un futuro ai 43 lavoratori e alle loro famiglie, salvando uno dei pochi siti produttivi ancora esistenti a Rieti, un territorio già impoverito dalla crisi industriale e dal terremoto.

E’ la richiesta che Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana ha posto in un’interrogazione, presentata insieme al collega Palazzotto, a Montecitorio al ministro Di Maio sulla crisi dell’azienda Elexos Spa di Rieti.

Dopo il primo tavolo al Mise sulla Elexos Spa dei mesi scorsi – si legge nell’interrogazione – dove si era deciso di proseguire con gli ammortizzatori sociali al fine di trovare una soluzione industriale alla vertenza la società ha, invece, avviato la procedura di licenziamento collettivo, con scadenza il 28 luglio 2019. E’ assurdo che l’accordo sottoscritto al Mise e firmato da tutti, compresa Schneider, venga così disatteso. La chiusura della Elexos Spa di Rieti sarebbe l’ennesimo duro colpo per una provincia in forte crisi industriale e massacrata dal terremoto. E’ inaccettabile che oggi ci si ritrovi senza nessun accordo e con le lettere di licenziamento pronte perché non ci sarebbero i soldi per coprire i costi della cassa integrazione.

I lavoratori e lavoratrici della Eloxos Spa andrebbero presi ad esempio per la loro generosità, avendo contribuito con circa 3 milioni di euro al rilancio del sito. La sua chiusura rappresenterebbe una colossale beffa, un brutale tradimento che il governo ha il dovere di impedire – concludono i parlamentari della sinistra – ricercando ogni soluzione possibile, sia sul fronte degli ammortizzatori sociali sia su quello dell’individuazione di eventuali nuovi investitori.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 19338 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.