Ostia – Vecchi rancori si risolvono a colpi di cacciavite



Nella serata di ieri ad Ostia, in via Costanzo Casana, si è consumata un aggressione a colpi di cacciavite, i vecchi rancori affondavano le loro radici in problemi di natura economica.

L’aggressore, un uomo di 41 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine e residente a Fiumicino, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Ostia con l’accusa di lesioni personali aggravate.

Secondo quanto ricostruito dai militari, l’uomo si è incontrato casualmente con la vittima intorno alle 21 di ieri, in via Costanzo Casana. Dopo uno scambio di battute, gli animi si sono surriscaldati a causa di vecchi rancori tra i due, legati a problemi di natura economica. Al culmine della discussione, il 41enne ha afferrato il cacciavite che custodiva nel cruscotto della sua auto ed ha iniziato a colpire il suo contendente. All’arrivo dei Carabinieri, allertati da alcuni testimoni, l’aggressore è stato trovato ancora sul posto con il cacciavite in pugno. La vittima, che ha riportato varie ferite all’addome, al gluteo e alla coscia destra, è stata trasportata in ambulanza all’ospedale Grassi di Ostia, dove gli sono state riscontrate, fortunatamente, lievi ferite. Se la caverà con 10 giorni di riposo e cure mediche.

Il 41enne di Fiumicino è stato portato nel carcere di Regina Coeli, dove sarà interrogato nelle prossime ore.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Samantha Lombardi 6199 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.