Civita Castellana – Arrestati due dominicani con mezzo chilo di cocaina



Ancora una brillante operazione dei carabinieri della Stazione di Orte che nella tarda serata di ieri, nel corso degli ormai consueti servizi di controllo del territorio nei pressi del casello autostradale finalizzati al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, hanno arrestato due cittadini dominicani di 40 e 46 anni che nascondevano nel bagaglio quasi 500 g di cocaina.

Dopo aver deciso di controllare una Mercedes in servizio taxi appena transitata dal casello, i carabinieri si son trovati davanti due passeggeri visibilmente agitati e infastiditi dall’imprevisto e così hanno deciso di procedere ad un’attenta perquisizione dei bagagli. Dentro le valigie, abilmente occultati in contenitori di plastica per uso alimentare pieni di riso già cotto, tre involucri termosaldati contenenti la sostanza stupefacente peraltro annegata nel caffè per sviare il fiuto dei cani antidroga. Questo perché, come è stato possibile ricostruire dai titoli di viaggio che i carabinieri hanno trovato durante la perquisizione, i due provenivano in autobus dalla Spagna diretti a Terni dove avevano pianificato di arrivare in treno da Roma Tiburtina. Un ritardo sulla tabella di marcia li ha costretti però a cambiare i loro piani e ad avvalersi di un taxi per l’ultima tratta del viaggio. I carabinieri sono poi risaliti ai due coniugi di Terni, anch’essi dominicani, trentenni, che avrebbero dovuto ospitarli e, dopo averne perquisito l’abitazione, li hanno denunciati, per la detenzione di 4 g di marijuana. Completamente estraneo alla vicenda il tassista.
I due arrestati sono stati condotti al Mammagialla di Viterbo.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.