MotoGp, Austria: “Le qualifiche Aprilia”

Si preannuncia una gara in rimonta per le Aprilia al Red Bull Ring. Dopo i buoni riscontri di ieri, specie nella seconda sessione, Aleix Espargaró ha faticato nel migliorare la sua prestazione con gomma morbida. Una mancanza di feeling in frenata evidenziata da numerosi “lunghi” alle staccate più impegnative del tracciato austriaco. Ma il pilota spagnolo non ha perso la fiducia in ottica gara: il buon passo e, soprattutto, la confidenza con la gomma media posteriore che utilizzerà domani gli permettono di mettere nel mirino un solido piazzamento. Una rimonta dalla settima fila che dovrà iniziare allo spegnimento del semaforo.




Situazione condivisa dal compagno di squadra Sam Lowes, ventitreesimo in qualifica ma piuttosto fiducioso nelle possibilità di gestire la distanza di gara. Con l’obiettivo di entrare in zona punti e guadagnare confidenza in vista del suo GP di casa, a Silverstone.

ALEIX ESPARGARO’
“Faccio fatica a ricordare una qualifica così difficile per noi. Durante tutta la giornata non sono mai riuscito a trovare il giusto feeling con la gomma morbida posteriore. Non è un problema in accelerazione ma in frenata, la gomma spinge molto e non riesco a fermare la moto. Ho spinto al massimo, sono andato lungo, ho rischiato ma senza risultato. Fortunatamente domani in gara utilizzeremo la gomma media, con la quale abbiamo dimostrato di poter avere un ottimo passo. Non sarà facile partire così indietro ma sono convinto che un piazzamento in top-10 sia alla nostra portata anche in questa gara”.

SAM LOWES
“Questa qualifica è stata piuttosto dura per noi, anche Aleix ha fatto fatica e come giro veloce siamo molto vicini. Sul passo invece abbiamo un buon potenziale, onestamente. Ho lavorato molto sulla frenata e i risultati sono tangibili, mi confronto sempre con il mio compagno di squadra che è uno degli staccatori più forti in pista e i riferimenti si sono avvicinati molto. A quanto pare non avremo grossi problemi con i consumi, quindi potremo utilizzare la potenza massima per tutta la gara, e questo potrebbe fornirci qualche arma in più nel finale di corsa”.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8886 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.