Pallacanestro, San Nilo Grottaferrata, la prima squadra fa la storia: è C Gold. Catanzani: “Straordinari”

Il San Nilo basket Grottaferrata è in serie C Gold. La società criptense ha coronato un inseguimento a cui il club era andato già vicino nella passata stagione, quando l’ultimo atto nel derby col Frascati fu sfortunato. Stavolta la serie con la Pass ha avuto un intoppo all’inizio (con i capitolini che si sono imposti in gara1 a Grottaferrata), ma poi i ragazzi di coach Busti e Apa hanno avuto la forza e la qualità di ribaltare la serie, mettendo il sigillo finale lunedì nel match interno in un gremitissimo PalaCoscia (86-76) e conquistando una meritatissima promozione dopo aver dominato tutta la stagione. «E’ stato un successo fortemente voluto – dice il patron Alberto Catanzani – I ragazzi e lo staff tecnico sono stati straordinari e, dopo l’amarezza del derby dello scorso anno, hanno avuto la capacità di reagire dopo il brutto colpo di gara1 e contro un avversario che ha dimostrato grandi qualità. Che sensazioni ho provato alla sirena? Una gioia indescrivibile che ci ripaga di tantissimi sacrifici fatti in questi anni e di una stagione davvero complicata e faticosa sotto alcuni punti di vista. Certo, prevedere Grottaferrata nella C Gold qualche anno fa sarebbe stata follia pura e invece oggi è realtà. La cosa più bella è stato vedere l’entusiasmo di tante famiglie e semplici appassionati che, ad esempio, ci hanno consentito di giocare “quasi in casa” la sfida sul campo del Pass che è stata decisiva per la nostra promozione. Un grazie, infine, va dedicato anche agli sponsor che hanno creduto in noi e ci hanno sostenuto nel corso di tutta la stagione». Entro la fine di questa settimana il San Nilo basket Grottaferrata dovrebbe organizzare anche un evento per celebrare l’approdo in serie C Gold (ma la data è ancora da ufficializzare), in ogni caso Catanzani e tutto lo staff sono già proiettati al futuro. «Stiamo già programmando la prossima stagione che ci vedrà impegnati in una categoria davvero importante. Probabilmente qualche elemento del gruppo attuale dovrà lasciarci per motivi personali o di lavoro e cercheremo di rimpiazzare questi ragazzi al meglio, valorizzando al tempo stesso i nostri giovani in una categoria che contribuirà ancor di più alla loro crescita».

loading...