Aranova, Severini: “Pressione dell’acqua vicina allo zero, sindaco e Acea intervengano”

Purtroppo ogni anno dobbiamo far emergere un problema che nessuno sembra proprio voler risolvere. Anzi, stavolta siamo addirittura in anticipo di un paio di mesi. Ad Aranova la pressione dell’acqua inizia a calare paurosamente. Dalle 18 in poi dai rubinetti esce solo qualche goccia o poco più. Bere, farsi una doccia, lavare i piatti, andare al bagno in vista dell’estate rischia di diventare un sogno difficilmente realizzabile. Rispetto agli anni passati i disagi si sono anche amplificati interessando altre zone: vedi via Elini. Ora è vero che Acea ha promesso di allungare la conduttura e portare l’acqua nella zona di Castiglione che l’attende da anni. È vero che ha promesso di intervenire fra 4 anni installando un serbatoio. Ma fino ad allora come tamponiamo la situazione? Qui c’è gente che dalle 18 non può più fare nulla. E per interi mesi. Si capisce che una cosa del genere non possa essere tollerata. Spero che il sindaco si faccia portavoce di questa situazione e intervenga. Qualora non ci sia risposta nessuno provi a inviare le bollette dell’acqua. Perché nessuno pagherà per un servizio inesistente.




 

Roberto Severini, presidente associazione Crescere Insieme