7 dicembre 2016

Roma, si apre il sipario in tutta la città: parte la stagione dei teatri in comune

Al via le nuove stagioni del Teatro Biblioteca Quarticciolo, del Teatro del Lido di Ostia,del Teatro Tor Bella Monaca e del Teatro Villa Pamphilj

Al via le nuove stagioni del Teatro Biblioteca Quarticciolo, del Teatro del Lido di Ostia,del Teatro Tor Bella Monaca e del Teatro Villa Pamphilj

Dal Quarticciolo a Villa Pamphilj, da Tor Bella Monaca ad Ostia.  Apre il sipario la nuova stagione dei Teatri in Comune, la rete di spazi per lo spettacolo diffusa sul territorio, prezioso strumento di coesione sociale e fondamentale presidio culturale per i cittadini di tutte le età.

Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale  – Dipartimento Attività Culturali e Turismo, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, sono lieti di poter presentare una offerta culturale così ricca e diversificata grazie alle programmazioni curate dai direttori artistici e dai gestori dei teatri.

Una programmazione in grado di stimolare e far conoscere realtà artistiche e creative locali anche attraverso i  diversi linguaggi del contemporaneo, dal teatro alla danza alla musica valorizzando le iniziative dedicate a tematiche sociali e con proposte di spettacoli e laboratori fruibili anche da spettatori con disabilità sensoriali così come le attività di formazione e didattica.

Il Teatro Biblioteca Quarticciolo, con la direzione artistica di Veronica Cruciani (Compagnia Veronica Cruciani) in collaborazione con Fabbrica srl e Compagnia TeatroViola, torna nel panorama del teatro romano e nazionale con una grande attenzione al territorio e alla drammaturgia contemporanea italiana e internazionale. La stagione è stata aperta, il 23 settembre, dal progetto “Liber Liberanti – fiabe e favole dal carcere” con protagoniste le detenute della C.C. di Rebibbia e Lella Costa, Iaia Forte e Michela Cescon. Nel 2016/17 il cartellone sarà fitto di appuntamenti, dalla prosa al cinema, dalla danza alla musica, dalla performance al teatro ragazzi, alla formazione per adulti e bambini. Tanti gli attori e le compagnie ospiti già apprezzati da pubblico e critica, ma anche compagnie under 30. Non mancheranno proposte rivolte a persone diversamente abili come il “Concerto voci e mani bianche”, che affianca al linguaggio della musica quello dei segni della LIS, e il laboratorio “Il Quarticciolo  in tutti i sensi” rivolto a ragazzi con deficit sensoriali. Il Teatro collaborerà con il Teatro di Roma per il progetto QLAB, che coinvolgerà l’intero quartiere e in particolare i palazzi situati in via Ostuni,  e con Romaeuropa Festival che ospiterà il debutto della Compagnia Frosini/Timpano. 

Il Teatro del Lido di Ostia pubblico e partecipato apre la sua IV stagione, forte di un modello di gestione ormai consolidato e di una rete territoriale sempre più capillare, la cui sinergia ha generato dal 2013 un aumento costante di pubblico. Anche quest’anno, il lavoro delle oltre 20 associazioni del territorio che compongono l’Associazione TdL ha prodotto una stagione ricca e articolata, a partire dai tavoli partecipati. Una programmazione organica, equilibrata sulle diverse aree, ricca di stimoli d’eccellenza nazionali e internazionali, che combina sapientemente l’attenzione al territorio, la formazione, il teatro ragazzi, la collaborazione con “Le Vie dei Festival”,  il sostegno agli artisti emergenti,  l’arte contemporanea e urbana, le tematiche di interesse sociale e civile, con la garanzia di accessibilità grazie a biglietti popolari e a numerosi eventi gratuiti.

L’apertura ufficiale di stagione, prevista per l’8 ottobre, è affidata a “La Paranza” di Nando Citarella, seguita il 9 dall’Accademia Nazionale di Danza, per un omaggio a Sylvano Bussotti, mentre nel foyer sarà allestita un’esposizione dedicata all’Ecodesign.

Il Teatro Tor Bella Monaca torna sulla scena romana con una grande stagione. Da ottobre 2016 parte la ricchissima offerta del Teatro che, senza sosta, accompagnerà il pubblico romano fino al giugno 2017. Prosa, danza, musica, cinema, le due sale del Tor Bella Monaca, dirette dal rinnovato e felice sodalizio Alessandro Benvenuti direttore artistico e Filippo D’Alessio con le Associazioni Seven Cults, La Casa dei Racconti e Teatro Potlach, saranno il palcoscenico di tanti nomi del teatro italiano, ma anche di giovani compagnie. Non mancheranno poi le proposte rivolte ai diversamente abili, il teatro ragazzi e i laboratori. Luogo di incontro e dialogo, il Teatro sarà sempre aperto al pubblico, per continuare a svolgere il suo ruolo di presidio culturale, avamposto della bellezza e del riscatto. Tra le novità “Last but not least” Teatro di Tor Bella Monaca e il Festival Outdoor Off.

Al Teatro Villa Pamphilj, sin dall’inizio, l’idea artistica è stata quella di creare a un Centro di Orientamento ai Mestieri delle Arti. Un luogo del fare e del vedere, un laboratorio culturale-artistico permanente nel cuore di Roma, in una delle ville più belle d’Europa, aperto dall’alba al tramonto, per tutte le età con tante attività in contemporanea nei diversi spazi del Villino Corsini.

Così, anche quest’anno, la programmazione sarà dedicata sì agli spettacoli, ma soprattutto alla formazione, ai workshop, alle conversazioni, incontri e conferenze sul teatro, la musica, la danza, sulle figure animate, sui libri e a laboratori di “teatro integrato” con Bottega Flaminio, di “danceability” e al progetto “Pane e Favole” in cui “la disabilità intrattiene, non viene intrattenuta”. La direzione artistica è di Veronica Olmi, affiancata nella gestione dal Teatro Verde e dalla Scuola Popolare di Musica di Donna Olimpia, insieme ad altre 5 importanti realtà italiane con vocazioni ed esperienze differenti.

Il Teatro Biblioteca Quarticciolo, il Teatro Tor Bella Monaca e il Teatro Villa Pamphilj  sono gestiti dai vincitori dell’Avviso Pubblico per l’affidamento in concessione della programmazione fino al 30 giugno 2017 in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. La programmazione del Teatro del Lido di Ostia, invece, è a cura dell’Associazione TDL mentre Zètema Progetto Cultura gestisce i servizi organizzativi, gestionali e di comunicazione del Teatro .