7 dicembre 2016

Formia, “Festival della Città Sostenibile”, per costruire insieme un futuro “intelligente”

 

Come si fa la differenziata, quali sono gli strumenti più moderni ed efficaci per spostarsi, quali le forme di energia alternativa, i cibi più salutari, gli oggetti da recuperare e le abitudini di vita più sane. Di tutto questo e di molto altro si occuperà la seconda edizione del “Festival della Città Sostenibile (FeCS)” in programma al parco De Curtis di Formia dal 16 al 18 settembre. Tre giorni di esposizioni, dibattiti, laboratori, workshop e spettacoli per richiamare a Formia le migliori esperienze nel campo della sostenibilità urbana e discutere delle buone pratiche da avviare nei campi più diversi: dall’ambiente alla mobilità, dall’energia all’organizzazione dei sistemi sociali.

Il programma parte venerdì 16 pomeriggio con incontri, aree tematiche, attività ricreative e gli stand espositivi in cui acquisire informazioni (turismo, sport, attività sociali) e acquistare prodotti (agricoltura biologica a chilometro zero, olio, miele, artigianato, editoria). Contestualmente, partiranno i primi workshop. Si parlerà di buone pratiche nell’edilizia civile (tecnologie eco-compatibili, utilizzo energie rinnovabili, manutenzione di reti idriche), di riciclo dei materiali e sviluppo dei bambini con un focus dedicato all’allattamento curato da formatrici dell’Unicef e associazioni specializzate.  Si terranno i primi laboratori e le attività ricreative che proseguiranno per tutta la durata della manifestazione. Tanti gli argomenti: yoga, mountain bike, gelato artigianale, prodotti di riciclo.  Alle 18.30 il primo dibattito dal tema “Mobilità sostenibile. Buone pratiche e i progetti a Formia” con Giorgio Morini, autore del Piano Integrato della Mobilità del Comune di Formia; il Presidio di Formia dell’associazione “Libera” e Claudio Marciano, Assessore alla Sostenibilità Urbana del Comune di Formia. L’appuntamento si concluderà con l’intervista ad Andrea Satta, voce solista della band “Tete de Bois”, divulgatore e autore di numerose pubblicazioni dedicate al tema della mobilità sostenibile. Al termine dell’incontro sarà proiettato il video “Ingegneria naturalistica nei Parchi Riviera di Ulisse e dei Monti Aurunci” curato dagli studenti dell’Istituto Tecnico C.A.T. “Tallini” di Formia in collaborazione con Enti Parco e Regione Lazio. Serata nel segno della grande musica con il concerto gratuito dei “Tete de Bois”, una delle migliori band italiane del folk rock d’autore che porterà sul palco grandi interpretazioni dei brani di Leo Ferré.

Si riprende sabato 17 a partire dalle ore 16 con workshop dedicati ad agricoltura, biodiversità e “Bebè a impatto zero” (ore 17; le buone pratiche per crescere “ecologicamente”) e con il dibattito alle ore 18:30 dal titolo “Rifiuti Zero. La strategia per un ciclo virtuoso dei rifiuti” a cui parteciperanno Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Europe e vincitore del Goldman Environmental Prize 2013 e Alessio Ciacci, presidente di ASM Rieti e Personaggio Ambiente 2012. Introdurrà Raphael Rossi, esperto in progettazione di sistemi avanzati e virtuosi di gestione dei rifiuti, attualmente Amministratore unico della “Formia Rifiuti Zero”. Serata ancora una volta nel segno della musica. Alle 21.30 il concerto di “Alla Bua!”, gruppo etnomusicale dedito alla ricerca e diffusione del patrimonio culturale della tradizione musicale salentina. Per tutta la giornata, dalle ore 10 alle 19, sarà disponibile l’area attrezzata “Regalotutto”, con possibilità di aiutare le persone in difficoltà (gli offerenti devono preventivamente registrarsi contattando Leo per ricevere le condizioni organizzative: leoni.giu@tiscali.it – 335.6574682).

Chiusura domenica 18 con partenza di mattina. Dalle ore 10 alle 13 si parlerà di alimentazione sostenibile con nustrizionisti ed esperti di agronomia e produzioni agricoli. Nel pomeriggio l’incontro dedicato al mondo dell’infanzia (ore 17: “L’asilo nel bosco: educare all’aria aperta”), i laboratori di yoga e la sfilata di moda “riciclata”. Alle 18 la presentazione del libro di Nello Trocchia “Io, morto per dovere. La vera storia di Roberto Mancini, il poliziotto che ha scoperto la Terra dei Fuochi”. Modera il giornalista Giuseppe Mallozzi.  Alle 20 il grande dibattito dal titolo “Gestione pubblica dei rifiuti e dell’acqua. Esperienze a confronto” cui parteciperanno il Sindaco di Formia Sandro Bartolomeo e quello di Latina Damiano Coletta oltre all’ex ministro Alfonso Pecoraio Scanio e alla giornalista Graziella Di Mambro.

Il FeCS arriva alla sua seconda edizione – spiega l’Assessore Claudio Marcianograzie ad un doppio finanziamento stanziato da Regione e Comune di Formia. L’obiettivo è divulgare i valore della sostenibilità creando reti di relazione perché tali principi si diffondano anche a livello di mercato. Per questo è importante che al Festival partecipino gli operatori, le associazioni e tutti i privati interessati a stabilire contatti e a mettere in comune conoscenze, in un’atmosfera di armonia che si fonde con la bellezza di quello straordinario scenario naturale che è il Parco intitolato alla memoria del principe De Curtis. Ringrazio tutte le associazioni che hanno aderito al Festival con banchetti, laboratori e altre attività che il Comune documenterà con attenzione nei prossimi giorni”.

About Emanuele Bompadre 8266 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.