10 dicembre 2016

Ostia, degrado e rifiuti intorno al polo natatorio

WP_20160802_19_40_33_ProNel pieno di una emergenza rifiuti romana, per la quale la neo Sindaca Raggi e la sua giunta stanno dimostrando tutta la loro evanescenza e confusione, ecco che nel X municipio della capitale, in Via delle Quinqueremi ad Ostia, proprio una struttura che ha le concessioni su suolo demaniale e comunale, il Polo Natatorio della FIN (Federazione Italiana Nuoto) nonostante varie segnalazioni, si ostina a dare cattivo esempio non facendo la raccolta differenziata, segnala di coordinatore del circolo SEL-Sinistra Italiana Ostia Levante Ponente Leonardo Ragozzino.

Le immagini sono eloquenti (in allegato) e dimostrano che gran parte dei rifiuti costituito da bottigliette in enormi quantità (consumate dagli atleti), cartoni ed altro materiale viene “poggiato” tutto insieme in bustone di maleodorante indifferenziata che staziona ai bordi della strada, continua Ragozzino. Siamo molto delusi, ci saremmo aspettati che proprio una istituzione sportiva desse il buon esempio di civismo: laddove il Comune peggiora il suo servizio di raccolta purtroppo il quadro peggiora su tutti i fronti. Il turismo sportivo, oltre quello culturale, può essere una grande opportunità per economie locali, ma queste vengono fortemente disincentivate da simili spettacoli per cui speriamo che l’ennesima segnalazione sensibilizzi tutti gli interessati conclude Ragozzino.

Leonardo Ragozzino

Coordinatore Circolo SEL-Sinistra Italiana Ostia levante e ponente

Responsabile cultura SEL X municipio di Roma

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.