9 dicembre 2016

Frosinone, inaugurata la parete per arrampicata

 

Venerdì pomeriggio è stata inaugurata nel centro storico di Frosinone – prima, in questa particolare collocazione, in tutta la regione Lazio – la parete per arrampicata e bouldering. Presenti il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, l’assessore alla riqualificazione del centro storico, Rossella Testa, il presidente del Cai Frosinone Paolo Sellari e Giovanni Turriziani, membro del direttivo dell’associazione stessa. In vicolo colle San Pietro, sottostante il liceo ginnasio Turriziani, si sono radunati numerosi appassionati e molti cittadini che hanno potuto cimentarsi nella spettacolare disciplina, guidati da personale esperto del Cai. Proprio il Cai, infatti, ha fatto inizialmente richiesta per utilizzare l’area e destinarla a questa pratica sportiva. A tale richiesta ha dato risposta la giunta comunale, patrocinando il progetto caldeggiato dall’assessorato alla riqualificazione del centro storico. Paolo Sellari, prendendo la parola per primo, ha ringraziato l’amministrazione per aver creduto in questo progetto, realizzato con passione, entusiasmo e con molto lavoro dal Cai. Sellari ha ringraziato tutti coloro che hanno materialmente consentito la messa a punto della parete, tra cui Marco Cardaci e Renato Fanella. Il sindaco Nicola Ottaviani ha innanzitutto voluto ricordare la figura dell’avvocato Fernando Valchera, storico presidente del Cai.

La collocazione di questa parete, nei pressi di un luogo di formazione e cultura come il liceo classico, ha un valore simbolico importante. La parete inaugurata oggi rappresenta l’amore per la montagna, per lo sport, rappresenta la voglia di stare bene con sé stessi, di mettersi alla prova in modo sano. Credo che sia necessario unire i due elementi – formazione e sport – per far sì che i nostri ragazzi possano contare su una alternativa al mondo virtuale in cui troppo spesso sono immersi. Lo studio, il benessere fisico, la curiosità verso nuove discipline, l’incontro: questi elementi vanno recuperati in una società in cui sembra essersi smarrita la capacità di confronto. E dove manca questa capacità, cresce la diffidenza; nascono dei muri. Il muro che inauguriamo oggi – ha concluso il sindaco – sarà invece occasione di aggregazione, confronto e incontro. Grazie al Cai e a tutti i soci per l’iniziativa realizzata: l’amministrazione sarà sempre al fianco dell’associazione e al fianco di chi opera a favore della collettività”.

Il centro storico di Frosinone si arricchisce così di un altro elemento di attrazione  – ha detto l’assessore Testa Chi ama già la montagna potrà allenarsi magari a due passi da casa (basterà, ovviamente, prima richiedere la presenza di un socio del Cai); coloro che vorranno avvicinarsi gradualmente a questa disciplina potranno scoprirne la bellezza qui, in tutta sicurezza. A nome dell’amministrazione, ringrazio il Cai per aver voluto investire in un progetto dall’alto valore educativo e formativo, specie per i giovani, che va ad aumentare l’appeal di un centro storico in piena rinascita. Nell’ottica di una ampia riqualificazione di tutta l’area nelle vicinanze della parete, è stato condotto anche un intervento sui Portici sottostanti”.

About Samantha Lombardi 4034 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it