10 dicembre 2016

Roma, comunali, Santori-Tocci, FDI: “Altro che affittopoli, i candidati di Giachetti chiudono la campagna nella sede comunale”

La presidente Alfonsi del Pd che dice? La vergogna di un evento elettorale organizzato dentro una struttura di proprietà comunale nel Centro Storico

“Il centrosinistra perde il pelo ma non il vizio nel gestire le strutture pubbliche come luoghi di propaganda politica, con la sfacciataggine di chi in un immobile della collettività decide addirittura di chiudervi la campagna elettorale. E’ il caso di Roberto Lucifero, candidato al Municipio I con la lista civica Giachetti, che oggi alle 20 chiuderà la sua campagna elettorale per Giachetti Sindaco assieme ai candidati al Consiglio Comunale di Roma Flavio Pagnozzi e Tamara Borghini nell’ex chiesa di Santa Maria in Grottapinta. La struttura è sede del Centro Studi Cappella Orsini, si trova in Via di Grotta Pinta 21, ed è assegnata proprio a Roberto Lucifero, il candidato al Municipio del Centro Storico con Giachetti. Che dice la candidata presidente Pd Sabrina Alfonsi che parla sempre di legalità e trasparenza dei suoi candidati? L’ennesima campagna del Pd a spese dei romani”, così in una nota congiunta il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Fabrizio Santori e il candidato alla Presidenza del Centro Storico con Giorgia Meloni Sindaco Stefano Tozzi.

“I romani sono stufi dell’arroganza e dell’avidità di questo centrosinistra, che utilizza strutture pubbliche destinate a ben altri scopi per il proprio tornaconto elettorale, di fatto utilizzando a scrocco per i meri interessi elettorali di Giachetti un patrimonio che è dei romani. Attendiamo un intervento del commissario Tronca già nella giornata e chiediamo se non esistano le condizioni per ritirare l’assegnazione a Lucifero nonché, in ultima analisi, le scuse pubbliche da parte di Sabrina Alfonsi e dello stesso candidato sindaco Giachetti”, conclude la nota di Santori e Tozzi.