4 dicembre 2016

Alfano e il nuovo partito dei moderati, Marcolin, Fare!: “Non siamo i bracci destri di nessuno”

Marco Marcolin del movimento Fare è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it). 

In merito al nuovo partito dei moderati che ha in mente Alfano. “Noi siamo interessati se ci sono possibilità di scelta –ha affermato Marcolin-. Siamo attenti a ciò che accade nell’area dei liberaldemocratici. Io sono di Fare perché sono leale alla parola data, sono parlamentare grazie a Flavio Tosi quindi chi era con lui l’ha seguito quando l’hanno espulso dalla Lega. Tosi braccio destro di Alfano? Io personalmente non faccio il braccio destro di nessuno. Un conto è l’ideologia un altro conto sono le persone. Il centrodestra è l’area più importante da occupare in quanto ci sono molti che vanno a votare, per farla tornare a votare dobbiamo dare fiducia a persone nuove. Finora soggetti politici non sono nati. Con Tosi e i miei colleghi stiamo valutando cosa si può fare e penso che i giochi potranno essere fatti dopo il ballottaggio e prima del referendum. Alfano è un governativo vero e proprio, trovo più semplice fare un accordo con i verdiniani che appoggiano il governo, ma dall’esterno. Credo che leadership si conquisti sul campo, non certo perché qualcuno dice che vuole fare il leader. Verdini fa le sue proposte per il centrodestra, è un’espressione di ex Forza Italia, noi valutiamo il progetto e le idee. Importante è che queste persone escano dalla scena politica e si facciano da parte perché noi vogliamo rinnovare”.

Fonte: Radio Cusano Campus