11 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Mancini: “Concentrati sul Verona, loro sono in forma”

Consueta conferenza stampa della vigilia nella sala stampa del centro sportivo “Angelo Moratti” prima di Hellas Verona-Inter. Roberto Mancini è tornato sulla partita vinta contro il Chievo Verona: “Abbiamo giocato un’ottima partita, come avevamo fatto fino al rigore sbagliato contro il Milan. Abbiamo solo il piccolo problema di non chiudere le partite perciò soffriamo un po’ negli ultimi minuti ma sono contento di come lavora l’attacco”.

“Solo 4 o 5 squadre nel mondo esprimono un grande calcio. In Italia questo è più difficile, contano molto i risultati, che condizionano il giudizio finale”.

A proposito della fase offensiva: “Siamo sei attaccanti, possono giocarne tre o qualche volta quattro, ma tutti lavorano bene e sono a disposizione. Mauro essendo così giovane ha dei margini di miglioramento enormi, io sono soddisfatto”.

Mercoledì è arrivato un altro 1-0: “Abbiamo creato 24 occasioni da gol, dobbiamo essere bravi a concretizzare un po’ di più. Perché facciamo pochi gol? Ci sono vari fattori, il calcio è così. Domenica ad esempio il portiere ha fatto molte parate e Mauro ha colpito una traversa interna, se no avremmo segnato più gol”.

Senza Miranda, squalificato, e con tre centrocampisti diffidati ci saranno dei cambi di formazione? “Dobbiamo cercare di vincere a Verona, che nell’ultimo periodo si è risollevato. La formazione non sarà influenzata dai giocatori diffidati. Contro Toni e Pazzini, Medel centrale difensivo sarebbe un azzardo. Siamo in linea con i nostri programmi, anche se abbiamo buttato via alcuni punti. Dobbiamo pensare positivo”.

Su Kondogbia: “È difficile che un giocatore molto giovane si possa adattare subito al nostro campionato. Vale lo stesso discorso fatto per Icardi: è giovane e ha grande margini di miglioramento”.

A Verona potrebbe tornare in campo dal primo minuto anche Felipe Melo: “Melo ha fatto benissimo quando è arrivato, poi dopo l’espulsione è calato un po’ perché gli è mancato il campo”.

A chiudere la conferenza, i nomi di alcuni dei titolari di Verona: “Handanovic, Jesus, Murillo, Kondogbia, Icardi”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 6000 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.