7 dicembre 2016

Napoli: il 20 dicembre la II° edizione della Mototerapia

Il 20 dicembre si terrà a Napoli la seconda edizione della “Mototerapia”, evento di beneficenza organizzato dalla delegazione partenopea della Federazione Motociclistica Italiana. Grazie alla collaborazione tra i moto club della provincia napoletana e i centauri sensibili alle dinamiche sociali cittadine, i bimbi del Centro Giovanile Sandro Pertini, nella Piazza Luigi Di Nocera n° 1 del quartiere Scampia, trascorreranno delle ore spensierate all’insegna del gioco e dell’allegria e riceveranno in dono dei giocattoli.

Il programma prevede l’incontro dei motociclisti alle ore 9,30 nella Piazza Municipio ed alle ore 10,30 ci sarà la partenza per raggiungere il centro Sandro Pertini alle ore 11,00: “Anche quest’anno – spiega Alfredo Di Costanzo, il delegato provinciale della Fmi – abbiamo voluto come federazione questo evento. Il nome nasce dal fatto che quando lo sguardo di un bimbo incrocia per strada una moto, sul suo volto nasce un sorriso d’ammirazione per un qualcosa di originale. I suoi occhi si caricano di curiosità e cercano di scoprire chi si nasconde indietro a quel strano oggetto che ricopre il capo. Ecco, noi vogliamo regalare con la nostra presenza e con i nostri doni dei sorrisi a quei bimbi che, purtroppo, vivono una serie di disagi. A mio avviso, un bimbo ha il diritto di vivere gli anni dell’adolescenza in modo sereno, circondato dall’amore e dall’affetto. Le due ruote da sempre sono sinonimo di libertà e amore per la vita. Ho, così, pensato di far incontrare quelli che saremo noi un domani con quelli che siamo stati noi in passato. Pertanto invito tutti i motociclisti a partecipare a questa iniziativa in collaborazione con il Comune di Napoli, per mostrare ancora una volta la loro bontà d’animo. Per info potete contattarmi via mail all’indirizzo alfredo.dicostanzo@federmoto.it.. Tutti siamo stati bimbi; non dimentichiamolo, soprattutto dopo il 20”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.