10 dicembre 2016

Calcio – I° Categoria, Atletico Torbellamonaca, De Santis: “Il risultato di Poli non cambierà il nostro percorso”

La tassa del Panichelli ha pagato ancora. Pur faticando un po’, l’Atletico Torbellamonaca ha colto un’altra vittoria interna (tra l’altro rimanendo ancora con la porta imbattuta) regolando per 2-0 il Real Tuscolano fanalino di coda e centrando la sua terza vittoria consecutiva, la sesta nelle ultime sette gare di campionato. I ragazzi di mister Daniele Persico sono attualmente al quinto posto, ma capitan Alessio De Santis ribadisce un concetto. «La maggior parte del gruppo, me compreso, non guarda la classifica – spiega il centrocampista centrale classe 1985 che è stato uno dei fondatori di questo club – Non dobbiamo fare calcoli o tabelle, ma pensare semplicemente alla partita da affrontare e cercare di dare il massimo». Ieri l’Atletico ha faticato più del previsto contro l’ultima della classe sbloccando il risultato con Ciferri dopo un minuto del secondo tempo e raddoppiando poco dopo grazie alla rete di Alessio Romozzi. «Probabilmente abbiamo avuto un approccio mentale non corretto – dice De Santis – perché magari credevamo di poter vincere senza troppi sforzi per poi pensare alla gara successiva col Poli capolista. Nel momento in cui Ciferri, che è stato uno dei migliori in campo, ha sbloccato il risultato, la gara si è messa in discesa e il raddoppio di Romozzi l’ha chiusa anche perché gli ospiti si sono innervositi finendo in nove». Il calendario propone ora ai capitolini la peggiore delle sfide: c’è la visita al Poli che ha vinto dieci gare su dieci, segnando 24 gol e subendone appena 2. «Anche noi, se escludiamo le prime tre gare di campionato, abbiamo numeri importanti con 18 gol fatti e 2 subiti. E’ chiaro che incontreremo un rullo compressore che sarà carico di entusiasmo, ma non partiamo battuti e proveremo a fare la nostra partita. In ogni caso il risultato del match di Poli non modificherà il nostro percorso». Intanto l’Atletico Torbellamonaca sta recuperando anche un pezzo importante come lo stesso capitano. «Non sono ancora al 100% e conto di arrivarci nelle prossime settimane. So che la mia presenza, come quella di mister Persico in panchina, è importante a livello morale per tutta la squadra» conclude De Santis.