3 dicembre 2016

Rieti – Furto in un appartamento, un arresto e due denuncie

Il personale della Squadra Mobile ha arrestato la romana P.G., del 1993, di origini nomadi, residente a Zagarolo (RM), in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Rieti, in quanto individuata come responsabile di un furto in un appartamento reatino, perpetrato nel maggio del 2014.

Nel 2014, infatti, una donna si era introdotta in un appartamento reatino con delle complici, approfittando della buona fede di una anziana che l’aveva accolta, ed aveva asportato monili e denaro contante per un valore complessivo di diverse migliaia di euro.

Gli investigatori della Squadra Mobile, non appena ricevuta la notizia, hanno intrapreso una meticolosa e laboriosa indagine che ha permesso di individuare come responsabile una romana, di origini nomadi, identificata per P.G., nata nel 1993 e residente a Zagarolo (RM), fotosegnalata più volte con numerosi ALIAS, grazie ad una piccola impronta digitale rinvenuta in un taccuino dell’anziana vittima.

La donna che vive di furti, risulta indiziata in numerosi reati contro il patrimonio perpetrati in questo capoluogo nello stesso periodo, sempre con la complicità di altre due donne, identificate per K.D., del 1994 e K.S., del 1986, anch’esse residenti a Zagarolo (RM), denunciate in stato di libertà dagli investigatori della Squadra Mobile, sempre per il furto del maggio del 2014.

Le donne agivano sempre con il medesimo modus operandi, facendosi accogliere in casa da ignare vittime con la scusa di offrire loro aiuto e assistenza in qualità di badanti e, distraendo la vittima, a turno, “perquisivano” l’abitazione alla ricerca di valori da asportare.

Gli elementi raccolti dagli investigatori reatini hanno così permesso al G.I.P. del Tribunale di Rieti di emettere nei confronti della P.G. una ordinanza di custodia cautelare che, nella mattinata di ieri, è stata eseguita da personale della Squadra Mobile della Questura di Rieti.

La P.G. è stata, quindi, tratta in arresto ed associata presso la propria abitazione, così come disposto dalla competente A.G., davanti alla quale dovrà rispondere del reato di furto aggravato, unitamente alle sue due complici denunciate in stato di libertà.

About Emanuele Bompadre 8218 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.