Roma, controlli capillari antirapina in tutti i territori

Roma



Si comunica, nel rispetto dei diritti degli indagati (da ritenersi presunti innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) e al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito che si è tenuta nei giorni scorsi l’udienza di convalida dell’arresto di 4 uomini altamente indiziati  dei reati di seguito descritti.

Con l’accusa di tentato furto

Con l’accusa di tentato furto in appartamento ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato della VI Sezione della Squadra Mobile insieme a quelli del V Distretto Prenestino hanno arrestato un uomo di 68 anni, romano. Dopo aver forzato la  porta d’ingresso di un appartamento situato al quarto piano in via Filippo Arena, in zona Prenestino, gli agenti sono riusciti a bloccarlo stroncando di fatto sul nascere l’azione delittuosa. Al termine della direttissima, l’arresto è stato convalidato e direttamente accompagnato in carcere.

Nel giorno della festa della donna un altro tentativo di furto in appartamento, questo in via Diego Angeli, è stato sventato dai poliziotti della VI Sezione della Squadra Mobile in collaborazione, questa volta, con gli agenti dei commissariati Sant’Ippolito e Porta Pia. 3 uomini, tutti di origine straniera di età compresa tra i 30 e i 40 anni, sono stati arrestati e per due di essi si sono aperte le porte della casa circondariale di Roma.

Un tentativo di rapina

Un tentativo di rapina è stato invece sventato dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale  e Soccorso Pubblico in circonvallazione Gianicolense presso un distributore di carburante. Qui un uomo di 52 anni approfittando di un attimo di distrazione della titolare intenta a servire una cliente si intrufolava negli uffici prelevando la somma di 310 euro. Il tempestivo arrivo dei poliziotti ha permesso di sventare il crimine ed assicurare il 52enne alla giustizia per il reato di tentata rapina impropria. Convalidato l’arresto, è stato associato in carcere.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.