9 dicembre 2016

Fiano sulle frasi di Tavecchio: “Il presidente della FIGC dovrebbe dimettersi, in qualsiasi altro paese sarebbe successo”

Il presidente della Figc Carlo Tavecchio al termine del consiglio federale della Figc presso la sede della Federcalcio. Roma 18 agosto 2014. ANSA/ANGELO CARCONI

Emanuele Fiano (PD) primo firmatario della proposta di legge che vorrebbe inserire nel codice penale il reato di propaganda del regime fascista e nazifascista, chiede le dimissioni del presidente della FIGC Tavecchio per le sue frasi su ebrei e omosessuali. Intervenuto ai microfoni della trasmissione “Legge o giustizia”, condotta da Matteo Torrioli su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it), Fiano ha affermato: “Tavecchio dovrebbe dimettersi, in qualsiasi altro Paese occidentale sarebbe già successo. La comunicazione pubblica di chi ha incarichi istituzionali funziona da esempio. La nostra funzione pubblica, il linguaggio che usiamo, costituiscono un elemento dell’educazione civica del Paese, della sua cultura comune. Per questo mi sto impegnando con questa legge contro il reato di propaganda. Se l’effige di un dittatore che ha fatto uccidere milioni di persone ci si può far vanto, la si può considerare un souvenir, come facciamo a spiegare che le azioni di quell’uomo furono un danno per l’umanità?”.

Fonte: Radio Cusano Campus