7 dicembre 2016

Calcio – Serie A, la Juventus fa suo il derby

La Juventus si aggiudica nel recupero il derby di Torino, tornando alla vittoria dopo lo stop contro il Sassuolo. Un successo che rilancia i bianconeri in classifica e fa morale in vista del prossimo impegno di Champions League. Il Torino mastica invece amaro, subendo dopo tre soli giorni un altro gol al 94′, e a questa nota dolente, sottolineata da Ventura nelle interviste post gara, si aggiunge anche il ricordo del derby perso allo stesso modo nella scorsa stagione.

I piani tattici di Allegri vengono subito scombinati da Khedira, che al 10′ chiede il cambio per infortunio. Al suo posto Cuadrado, che si rivelerà uomo decisivo. Il colombiano entra anche nell’azione del primo gol, col passaggio a Pogba che, sfruttando un velo di Dybala, dal limite si alza il pallone e supera Padelli con un tiro sotto la traversa. Il Torino ci prova subito con Quagliarella, poi con Maxi Lopez sul quale fa da schermo Bonucci respingendo il tiro. Ad inizio ripresa arriva il pareggio di Bovo, che calcia di destro una punizione dal limite sulla barriera, ma riprende per primo il pallone per scagliarlo sotto la traversa alle spalle di Buffon. Poco dopo ancora granata vicino alla rete, con miracolo del portiere bianconero che respinge un colpo di testa di Glik da pochi passi. Al 90′ Juventus vicinissima al vantaggio con un colpo di testa di Bonucci che si stampa sulla traversa e con la successiva conclusione di Marchisio respinta da Padelli. Sembra la parola fine sulla partita, ma la Juventus ci crede fino in fondo e al 94′, su un traversone rasoterra dalla sinistra di Alex Sandro, Cuadrado si fa trovare pronto sulla linea di porta per appoggiare in gol.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.