10 dicembre 2016

Estratto di Maca: tutti i benefici e le proprietà

Una pianta millenaria che cresce sulle Ande, conosciuta per le sue proprietà energizzanti e afrodisiache, un vero concentrato di vitalità. 

Tanti ne hanno sentito parlare e sono moltissime le celebrities del web che la utilizzano come integratore alimentare naturale: l’estratto di Maca, una radice sudamericana che cresce spontanea a 3000 metri sulle montagne andine, chiamata anche ginseng peruviano, è un potentissimo energizzante.

I principi benefici si trovano tutti nella radice: vitamine, aminoacidi essenziali, minerali acqua e fibre. Tutto ciò che si può chiedere ad un integratore alimentare, con la differenza che questo estratto, disponibile sia in polvere che liquido, è completamente naturale (in alternativa è possibile acquistare le compresse di Maca su Rodiola.it, erboristeria online italiana) ed è un valido alleato contro stanchezza cronica e affaticamento, ma rappresenta anche un importante aiuto per gli sportivi che voglio incrementare resistenza e massa muscolare.

Il meccanismo che permette il funzionamento efficace della radice di Maca è  strettamente legato al processo di glicogenesi (inteso come produzione di glicogeno) che permette al nostro organismo di incamerare efficacemente l’energia che gli serve per svolgere le funzioni metaboliche essenziali.

Ma per cosa si utilizza la radice di Maca? Principalmente per risolvere problematiche legate alla sfera sessuale, sia maschile che femminile. L’estratto di Maca ha proprietà afrodisiache che si sono rivelate molto utili nella risoluzione di problemi legati alla libido o alla fertilità: in origine le popolazioni andine, infatti, lo utilizzavano per migliorare le capacità riproduttive sia degli uomini che degli animali. Sono stati condotti molti studi sulle reali proprietà della radice di Maca e ne è stata verificata l’efficacia: aumento del liquido seminale e della qualità e mobilità degli spermatozoi per gli uomini, regolarizzazione degli estrogeni in situazioni di squilibrio ormonale per le donne.

Nonostante non siano state individuate controindicazioni significative o effetti collaterali dannosi per il nostro organismo, è importante utilizzarla con cautela, astenendosi dall’assunzione in caso di gravidanza, allattamento o ipertiroidismo (a causa dell’alta quantità di iodio contenuta).