3 dicembre 2016

Roma – Auditorium, M5S: “Attenzione ai rapporti contrattuali con le società indagate.”

“L ‘Auditorium Parco della Musica è considerato un fiore all’occhiello da molti per l’importanza degli eventi che ospita. È interesse di tutti i cittadini assicurarsi che resti tale e che non si suonino “note stonate” oppure che – peggio ancora – non vi sia la possibilità di “suonarsela e cantarsela”. Il “direttore d’orchestra” deve essere solo uno: l’interesse dei cittadini ad una corretta e trasparente gestione” ha dichiarato Daniele Frongia M5S Roma.

Il Movimento 5 Stelle Roma, ha presentato un’interrogazione al Sindaco e alla Giunta in merito ai rapporti commerciali tra l’Auditorium e alcune società coinvolte in varie inchieste della magistratura. È opportuno puntare il faro dell’attenzione su alcuni rapporti contrattuali anche alla luce delle nuove norme anticorruzione, del cui rispetto si chiede ufficialmente conferma.

“Se si partecipa ad una gara per l’affidamento di servizi da parte della prestigiosa Fondazione Musica per Roma, è importante vincere, eccome se lo è. Quando ci sono in ballo milioni di euro nessuno pensa al motto di De Coubertin , a cui è stato intitolato il viale dove sorge l’Auditorium Parco della Musica, sull’importanza del partecipare”, aggiunge Marcello De Vito capogruppo M5S capitolino.

In attesa di una risposta da parte del Sindaco e della sua Giunta, si aspetta di conoscere il nome del futuro amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma, selezionato con bando internazionale e al quale l’amministrazione Marino riconoscerà tra stipendi, benefici e rimborsi una cifra pari a 230 mila euro annui.

About Samantha Lombardi 4007 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it