Boccea, fermato mentre cerca i vendere un Rolex rubato

Boccea, fermato mentre cerca i vendere un Rolex rubato



È successo in una manciata di secondi. Una pattuglia di agenti della Polizia di Stato
del Reparto Volanti nel consueto servizio di controllo del territorio, ha deciso di
controllare due persone in via Arnaldo Canepa, in zona Boccea.

Un sospetto quello degli agenti che è si è fatto ancor più concreto, quando si sono accorti che i due stavano mercanteggiando per un Rolex.

La fuga

Vistisi scoperti, uno dei due riusciva a dileguarsi, l’altro è stato bloccato dagli agenti mentre provava a scappare balzando in sella ad uno scooter.

Gli accertamenti sul mezzo, risultato essere rubato nonché utilizzato in una rapina il giorno precedente, oltre al Rolex trovato indosso al 22enne, hanno portato gli agenti a pensare che ci fossero, a carico del giovane, gravi indizi di colpevolezza per il reato commesso in zona Grottarossa .

Condotto presso il commissariato Flaminio, diretto dal dott. Massimo Fiore, la vittima alla presenza degli investigatori ha riconosciuto l’orologio e attraverso una ricognizione fotografica ,nel ragazzo appena fermato, il responsabile della rapina avvenuta sotto la minaccia di un cacciavite.

Identificato per B.A.M , il giovane è stato sottoposto a fermo e associato presso la casa circondariale di Regina Coeli .

Informazioni su Samantha Lombardi 5275 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*