Costa: “La Commissione europea ha recentemente il Carbon Border Adjustment Mechanism (CBAM)”

commissione



Era la primavera del 2020 quando, seduto al tavolo del Consiglio dei Ministri Ambiente della Unione Europea, a nome dell’Italia proposi ufficialmente di approvare un innovativo meccanismo di disincentivazione per le imprese extra UE che, producendo oltre confine con minori tutele ambientali, potevano vendere i propri prodotti nella UE a costi bassi danneggiando natura, ambiente e favorendo una concorrenza che non faccio fatica a considerare sleale.

La proposta italiana adesso è diventata realtà

Infatti, sono molto orgoglioso di dire la Commissione europea ha recentemente approvato il Carbon Border Adjustment Mechanism (CBAM) che è la misura per contrastare la rilocalizzazione delle emissioni di carbonio. In sostanza, evitare che le aziende che producono beni ad alta intensità di carbonio possano trovare (come spesso accade) più vantaggioso posizionarsi fuori dal confine europeo o già essere extraeuropee e produrre con meno vincoli ambientali. La CBAM vuole aiutare le aziende europee a produrre a bassa intensità di carbonio, senza essere danneggiate da quelle che fuori Europa non lo fanno. Questo meccanismo verrà applicato dal 2023, in forma sperimentale, per alcuni beni a forte impatto ambientale come per esempio il cemento, i metalli in genere, fertilizzanti e la produzione di elettricità che rappresentano in UE il 45% del quadro emissivo. Dal 2026 il nuovo sistema prevede le quote di pagamento e poi l’allargamento ad altri beni. Cambiare il paradigma si può, non è una utopia fanciulla. Perseveranza, volontà, chiarezza di idee e visione per una buona politica fanno la differenza. Siamo ancora in tempo. Io ci credo fermamente.

var url204602 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1149&evid=204602”;
var snippet204602 = httpGetSync(url204602);
document.write(snippet204602);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22301 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.