Roma, blitz ad una festa abusiva: più di 1000 persone assembrate

Roma



Prosegue l’attività di vigilanza  da parte della Polizia Locale sul territorio capitolino, con particolare attenzione ai luoghi tipici della movida. Dopo la chiusura di un locale scattata nel quartiere Parioli giovedì sera per inosservanza alle misure anti-Covid,  gli agenti sono nuovamente intervenuti nel territorio del II Municipio, questa volta all’interno di un’area pubblica che, anziché essere utilizzata per le previste attività ludiche, eventi teatrali e culturali, era stata adibita per una festa danzante. Le pattuglie hanno sorpreso più di 1000 persone che ballavano assembrate e senza uso dei dispositivi di protezione.

Per tali motivi è scattato il provvedimento di chiusura

Per tali motivi è scattato il provvedimento di chiusura del sito per 5 giorni in ottemperanza alla normativa sulla limitazione del contagio.
Ulteriori accertamenti sono tuttora in corso su altre anomalie rilevate al momento dell’intervento.

Oltre 2mila i controlli svolti dai caschi bianchi in questo fine settimana: dal rispetto delle misure per la tutela della salute collettiva e  delle regole anti alcol alle verifiche per l’osservanza  delle norme sulla circolazione stradale.

Per evitare la formazione di assembramenti legati al grande afflusso di persone, gli agenti hanno dovuto procedere alla chiusura momentanea di Piazza Santa Maria in Trastevere e Piazza Trilussa. Più di 200 le attività commerciali e pubblici esercizi controllati, con le principali sanzioni elevate per somministrazione abusiva o vendita di alcolici oltre l’orario consentito. Multati anche una ventina di avventori per il consumo irregolare di bevande alcoliche in strada.

Sul fronte della sicurezza stradale, sono stati circa 350 gli illeciti contestati per violazione del  Codice della strada.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.