Coronavirus, occorre maggiore chiarezza su limiti e divieti

finanza
ANSA/ SERGIO PONTORIERO



Per venire incontro alle esigenze dei cittadini in questo periodo di emergenza il Codacons chiede all’Arma dei Carabinieri e alla Guardia di Finanza di attivare in modo capillare sul territorio servizi per dare risposte ai tanti dubbi degli italiani.

TROPPA CONFUSIONE SU LIMITI E DIVIETI MENTRE REGIONI SI MUOVONO IN ORDINE SPARSO

Da tutta Italia i cittadini che contattano il nostro forum sul coronavirus pongono domande relativamente ai limiti imposti dalle disposizioni del Governo – spiega il Codacons – In particolare il tema degli spostamenti da un comune all’altro è tra le principali preoccupazioni degli abitanti: padri separati chiedono se posso andare a trovare i figli che risiedono altrove; chi ha un orto o animali da accudire in campagna chiede se può recarsi nelle seconde case, al pari di chi ha esigenze particolari di muoversi tra i vari comuni. Domande difficili e che spesso non trovano risposta, anche perché le regioni si stanno muovendo in ordine sparso con ordinanze che alimentano la confusione tra gli utenti.
Per tale motivo il Codacons chiede oggi a Carabinieri e Guardia di Finanza, che in questi giorni stanno svolgendo un lavoro eccezionale in favore della collettività, di attivarsi attraverso le proprie strutture dislocate sul territorio per fornire informazioni chiare e puntuali ai cittadini, attraverso un servizio ad hoc teso a dare risposte a dubbi e domande gli utenti in merito all’emergenza coronavirus.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.