Pescara: la Giornata della Memoria

pescara



La Giornata della Memoria ha vissuto questa mattina a palazzo di città un momento solenne con lo scoprimento – intorno alle ore 12.30 – di una lapide commemorativa in ricordo delle vittime della Shoah. La lapide, collocata in Largo Chiola, proprio dinanzi alla scalinata di accesso al Comune, recita: <La Città di Pescara custode della memoria della Shoah e del sacrificio dei combattenti della Brigata Ebraica nel ripudio e a monito degli orrori del passato e nel ricordo di tutte le vittime>.

Convegno

Poco prima, nella sala consigliare si era tenuto il convegno “Shoah: Dio, uomo e memoria”, al quale, in veste di relatori, sono intervenuti S.E. Mons. Tommaso Valentinetti (Arcivescovo di Penne-Pescara), Mons. Giulio Michele Masciarelli (Segreteria del Sinodo dei Vescovi), Don Rafael Vladimir Starnitzky (Pontificia Università Gregoriana), David Korn (pediatra “Agostino Gemelli”, Roma), Lisa Billig (Ucei, American Jewish Committee), Amy Rosenthal (“John Cabot University” – Roma), Marco Patricelli (Storico), Federico Gentilini (coordinatore Educals). I lavori sono stati preceduti dai saluti del sindaco Carlo Masci e del presidente del Consiglio comunale Marcello Antonelli, subito dopo i quali il prefetto di Pescara, Gerardina Basilicata, ha provveduto alla consegna della Medaglia d’Onore ai discendenti famigliari di tre deportati nei lager nazisti dopo l’8 settembre 1943.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22273 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.