Rieti, assunzioni: chiarimenti su mobilità e tassa di ammissione



In merito alle 16 assunzioni presso il Comune di Rieti, si precisa che la priorità per le cosiddette “mobilità” è un obbligo di legge e non una scelta dell’Ente.

Il principio sancito dalla Corte di Cassazione civile, sez. lavoro, nella sentenza n. 12559 depositata il 18.05.2017, afferma che la mobilità preventiva, a far data dall’entrata in vigore della L.246/2005 rappresenta un obbligo per la Pubblica Amministrazione. Nella sentenza si afferma testualmente che “la previsione di una espressa nullità della determinazione che decida il reclutamento di nuovo personale senza provvedere, prioritariamente, ad avviare la mobilità di personale proveniente da altra amministrazione, configura un obbligo per l’amministrazione procedente”.

Inoltre, la tassa di ammissione alla procedura concorsuale, pari a 10 euro, non è rimborsabile, come espressamente previsto e specificato dallo stesso avviso pubblico al quale hanno avuto accesso coloro che hanno presentato domanda, le cui disposizioni sono state, quindi, esplicitamente accettate. Avviso pubblico che testualmente recita: “La tassa non è rimborsabile anche in caso di revoca e/o annullamento della procedura”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Загрузка...
Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 15757 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.