Marco Lombardi, esperto antiterrorimo: “Aggressione Milano, le istituzioni giocano con le parole per contenere l’allarme”



“L’aggressione alla stazione di Milano è terrorismo. Le istituzioni stanno giocando con le parole per cercare di contenere l’allarme”. Lo ha detto l’esperto antiterrorismo Marco Lombardi, direttore dell’ITSTIME (Italian Team for Security, Terroristic Issues & Managing Emergencies), ai microfoni della trasmissione “Il mondo è piccolo”, condotta da Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

““Ho qualche perplessità sui commenti delle istituzioni in merito alla vicenda dell’aggressione alla stazione di Milano –ha affermato Lombardi-. Alcune istituzioni importanti come il Questore di Milano hanno affermato: ‘si può dire che Hosni sia radicalizzato, ma da qui a fare collegamenti con il terrorismo la strada è lunga e praticamente impercorribile’. La realtà è che Hosni è un radicale violento, quello che ha compiuto è un atto terroristico. Se poi mi si viene a dire che non abbiamo verificato se ha formalmente pagato la tessera di iscrizione all’Isis è vero, ma stiamo giocando con le parole in questo caso. Vuol dire che si sta cercando di decontestualizzare un atto che è percepito e valutato in un certo modo dall’opinione pubblica, probabilmente per contenere l’allarme”.

Fonte: Radio Cusano Campus

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.