Sentenza Mafia Capitale, confermata l’esistenza di un sistema criminale

Sentenza Mafia Capitale – La prima dichiarazione del mondo  politico subito dopo la fine del processo Mafia Capitale, sentenza che ha visto colpire per oltre 500 anni i colpevoli del sistema marcio e corrotto dell’inchiesta Mondo di Mezzo, è stato il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Comune di Roma Paolo Ferrara.




“Abbiamo aspettato questo momento per anni. Il Tribunale di Roma ha certificato l’esistenza di un sistema colluso tra criminalità e politica che ha messo in ginocchio Roma. E ne stiamo ancora pagando gli effetti. Ma deve essere un giorno di festa perché la giustizia ha vinto: sono state inflitte condanne per oltre 250 anni ad un gruppo di delinquenti. E’ evidente l’imbarazzo del Pd e di Forza Italia che non possono dire una parola. Dove erano sinistra e destra quando questi criminali con la collaborazione di dipendenti pubblici evidentemente venduti hanno messo su questo sistema? Era il “Mondo di mezzo”. Voglio ringraziare i giudici, le forze dell’ordine, i cittadini, tutti coloro che hanno collaborato alle indagini. Roma sta risorgendo dalle ceneri di “Mafia Capitale”. Teniamo alta l’attenzione. Quel sistema non è morto. Noi siamo a difesa. Andiamo avanti senza timori”.