Roma, colpisce con una bottiglia rotta il proprietario di una birreria: denunciato per lesioni gravi

“Una birra, prego”. Una richiesta normale per un proprietario di un pub nelle vicinanze di piazzale degli Eroi, se non fosse che il cliente davanti a sé, era palesemente ubriaco. Al rifiuto del gestore di dargli la birra, l’avventore, ha iniziato, prima a lamentarsi, poi ad inveire infine, dopo essersi allontanato, è rientrato nel locale con una bottiglia rotta colpendolo al braccio.




Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Monte Mario, intervenuti sul posto, dopo aver ricostruito la dinamica della vicenda, grazie alle dichiarazioni della persona offesa e dei testimoni, hanno indirizzato e concentrato le ricerche, su un italiano di 36 anni, frequentatore abituale del locale, che è stato rintracciato dagli investigatori all’interno della sua abitazione. Durante il controllo, sotto i cuscini di un divano, è stata trovata anche della marijuana.

Indagato a piede libero per il reato di lesioni gravi, è stato poi sottoposto anche ad una sanzione amministrativa per il possesso della sostanza stupefacente.

Al termine degli accertamenti sanitari, il ferito, invece, è stato giudicato guaribile in 20 giorni s.c.