8 dicembre 2016

Amatrice, in manette tre stranieri accusati di sciacallaggio

A più di venti giorni dal sisma che ha colpito i comuni di Amatrice, Accumoli nonchè alcuni comuni delle Marche, l’azione dell’Arma dei Carabinieri messa in atto dal Comando Provinciale di Rieti a mezzo dei suoi militari nonchè dai reparti giunti di rinforzo da tutta Italia, continua instancabilmente allo scopo di prevenire e reprimere il fenomeno dello sciacallaggio.
Nella giornata di ieri, i militari del 7° Reggimento Carabinieri Laives (BZ), hanno fermato un’autovettura sospetta che si era appena immessa sulla SS 4 Salaria in direzione di Roma, proveniente da Amatrice.
Gli occupanti, tre cittadini afghani di età compresa tra i ventisette e i trentasette anni, uno dei quali residente a Roma e due in Bassa Sabina, sottoposti a perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di diverse stoviglie occultate in vari borsoni, risultate poi essere state appena trafugate all’interno dell’agriturismo “Kristal della Laga” sito nella frazione “Varone” di Amatrice.
I tre sono stati pertanto tratti in arresto con l’accusa di furto aggravato e dopo le formalità di rito, sono stati tradotti presso la casa circondariale di Rieti a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti.

About Emanuele Bompadre 8273 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.