Amatrice, D’Amato: “Un segno di rinascita”

alessio d'amato



L’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato che questa mattina ha partecipato alla cerimonia per la posa della prima pietra ad Amatrice del progetto ‘Casa Futuro’ dell’Architetto Stefano Boeri alla presenza del Vescovo di Rieti, delle massime Autorità e dei sindaci del comprensorio. Il progetto prevede la rigenerazione e la ricostruzione del Complesso Don Minozzi di Amatrice, un edificio storico di grande importanza per Amatrice e per tutto il territorio colpito dal sisma del 2016. L’assessore ha fatto inoltre visita al PASS di Amatrice e l’hub vaccinale ex Bosi per incontrare le operatrici e gli operatori e ringraziarli del lavoro che stanno svolgendo da mesi nel contrasto alla pandemia.

Le dichiarazioni di D’Amato

“Questa mattina ho preso parte alla cerimonia per la posa della prima pietra di ‘Casa Futuro’ ad Amatrice, il progetto innovativo presentato dall’architetto Boeri. Una delle strutture più grandi ad Amatrice che rappresenta un vero segno di rinascita per questo territorio così duramente colpito dal terremoto. Le procedure che verranno utilizzate sono assolutamente innovative sia per quanto riguarda il recupero e il riutilizzo delle macerie, sia perché si tratta di un percorso di rigenerazione urbana e di economia circolare assolutamente all’avanguardia.

Ho voluto ricordare una analogia ovvero quando fu posta la prima pietra dell’Istituto Don Minozzi si veniva fuori dalla grande pandemia dell’influenza spagnola, oggi siamo qui a celebrare questo segno di rinascita in una fase in cui stiamo uscendo dalla pandemia Covid”

“Voglio rivolgere un ringraziamento a tutti gli operatori e operatrici della asl di Rieti, prima per copertura vaccinale” ha concluso l’Assessore D’Amato che ha effettuato un sopralluogo anche al cantiere del nuovo ospedale di Amatrice dove dalla prossima settimana verranno gettate le fondamenta del nuovo ospedale.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.